Skincare coreana, cos’è

La skincare coreana è una pratica di bellezza che ormai sta spopolando nel nostro stivale. Ma non tutti hanno ancora ben chiaro che cosa sia e come funzioni questa tecnica beauty. Ecco qui la spiegazione.

chiudi

Caricamento Player...

Per fare del bene al proprio corpo, ed in particolare al proprio viso, è arrivata anche in Italia una tecnica che funziona. Si tratta della skincare coreana, una pratica di pulizia e detersione della faccia che ha conquistato tutto il mondo. Scopriamo meglio insieme di che cosa si tratta e come funziona.

Skincare coreana, il trattamento beauty per il viso

Non tutte le donne forse conoscono questa pratica di pulizia del viso che sta spopolando sul web. In realtà essa non corrisponde affatto al modo di detergere utilizzato nei paesi occidentali. Le popolazioni orientali infatti si sono da sempre distinte per la loro grande attenzione alla ricerca cosmetica e all’esportazione dei loro prodotti di bellezza di alta qualità. Le donne coreane arrivano addirittura a spendere il doppio del tempo in trattamenti cosmetici e di make-up rispetto  alle donne occidentali. La routine di pulizia del viso di una donna occidentale infatti prevede generalmente 3 step: pulizia-toner-idratazione/trattamento. Quella di una donna orientale invece prevede l’utilizzo anche di 10/12 prodotti di bellezza al giorno per eliminare le impurità della pelle.

La skincare coreana ha come parola d’ordine la delicatezza. La routine beauty orientale infatti è composta da prodotti delicati e protettivi perché come basa hanno ingredienti naturali che rispettano il PH anche delle pelli più sensibili. In Italia si sono ormai diffusi da alcuni anni prodotti orientali che contengono principi attivi naturali: si pensi alla famosa bava di lumaca o alle maschere in tessuto che quasi tutte le donne conosceranno (ed utilizzeranno). I prodotti della skincare coreana sono completamente diversi rispetto a quelli occidentali che contengono alcool e sostanze irritanti per molti tipi di pelle. Provare per credere.