Cosa succede durante il settimo mese di gravidanza? Vediamo come cresce il bambino e quali visite mediche deve eseguire la mamma.

Con l’ingresso nel settimo mese di gravidanza si apre un nuovo capitolo della gestazione: il terzo trimestre. Il viaggio di mamma e bimbo si sta avvicinando ad una svolta e occorre iniziare a prepararsi al momento del parto.

Questo mese è caratterizzato da alcuni cambiamenti importanti e da visite mediche da programmare. Vediamo cosa succede in questo periodo della gestazione, come cambia il corpo e come cresce il piccolo nel pancione.

Quando inizia il settimo mese di gravidanza

L’inizio del settimo mese di gravidanza coincide con le 26 settimane e 3 giorni e dura fino alle 30 settimane e 4 giorni. Nel settimo mese di gravidanza il peso della mamma aumenta così come è avvenuto durante le settimane precedenti. In tutto il terzo trimestre si ha un aumento di perso che va dai 4 ai 5 kg circa.

Settimo mese di gestazione: cosa succede

Intorno al settimo o ottavo mese di gravidanza il seno comincia a produrre il colostro, un precursore del latte che verrà poi prodotto a regime solo dopo il parto. Il terzo trimestre è anche il periodo in cui il bambino può assumere la posizione più favorevole al parto, ed è quindi possibile che il bimbo si giri già dal settimo mese per assumere la posizione cefalica.

Movimenti del feto
Movimenti del feto

La crescita del piccolo in questo mese procede speditamente e i suoi movimenti sono sempre più percepibili dall’esterno. Il bimbo pesa all’incirca un chilo e mezzo e le sue misure in lunghezza raggiungono i 37 cm. Con la crescita del bimbo anche il volume del pancione aumenta sempre più e in questo mese è importante fare attenzione a prevenire la comparsa delle smagliature. Per farlo si può ricorrere ad un olio naturale come quello di germe di grano o di mandorle dolci.

Gli esami da fare

A cavallo tra il settimo e l’ottavo mese di gravidanza viene eseguita una visita ostetrica di routine in cui viene controllato l’andamento della pressione sanguigna e l’aumento di peso della mamma. Bisogna anche effettuare il periodo esame del sangue a cui si aggiunge anche la ricerca degli anticorpi per assicurarsi che non ci siano infezioni da toxoplasma.


Come richiedere il congedo parentale Covid 2021

Cosa significa e cos’è il push present?