Come funziona il congedo parentale Covid 2021? Vediamo chi può usufruirne e in quali casi viene riconosciuta un’indennità.

Tra le misure introdotte per i lavoratori con figli minorenni c’è anche la conferma del congedo parentale Covid per il 2021. Il congedo si riferisce ai lavoratori dipendenti con figli minori nel caso in cui per i figli ci sia stata la sospensione delle attività didattiche. È altresì valido se la sospensione è avvenuta perché la classe è stata messa in quarantena. Vediamo chi può usufruire del congedo parentale e cosa ha disposto il governo con le nuove misure in vigore per il 2021.

Congedo parentale Covid 2021 INPS

Con il Decreto Legge n°30 del 13 marzo 2021 sono state introdotte nuove misure per sostenere i lavoratori con figli, in particolare in merito ai congedi per genitori e al bonus baby sitter. Per consentire il regolare svolgimento della didattica a distanza a uno dei due genitori con figli minori di 16 anni, è consentito lavorare attuando la modalità di lavoro agile.

Bambino al computer
Bambino al computer

La modalità di lavoro agile può essere richiesta per tutta la durata della sospensione didattica (sia nei casi di DAD che di quarantena). Nel caso in cui, però, il lavoro non possa essere svolto in modalità agile, il genitore potrà richiedere il congedo straordinario. L’astensione dal lavoro deve essere richiesta da uno solo dei due genitori, a cui è consentito di astenersi e mantenere il posto di lavoro.

Congedo parentale Covid 2021: a chi spetta

Il congedo parentale viene riservato ai lavoratori dipendenti, per la durata del congedo viene riconosciuta un’indennità del 50% della retribuzione. Nei casi in cui il figlio abbia un’età compresa tra i 14 e i 16 anni, uno dei due genitori potrà comunque richiedere l’astensione dal lavoro e accedere al congedo.

mamma tata babysitter bambine giochi
mamma tata babysitter bambine giochi

In questo caso però non sarà garantita nessuna retribuzione o indennità per il periodo di congedo. Resta comunque fermo il divieto di licenziamento, per cui anche richiedendo il congedo si avrà il diritto a mantenere il proprio posto di lavoro.

La domanda potrà essere presentata all’INPS attraverso il numero verde del Contact Center o tramite il portale online, in cui potete consultare la sezione dedicata ai congedi parentali Covid.


Cosa c’è da sapere sul sesto mese di gravidanza

Come cresce il bimbo e cosa succede nel settimo mese di gravidanza