Mal di testa: rimedi naturali e consigli della nonna

I migliori rimedi naturali contro il mal di testa per un piacevole sollievo a lungo termine – e i comportamenti da evitare.

Dopo una giornata di lavoro, con lo stress che si accumula, o a seguito di continui sbalzi di temperatura, può insorgere un fastidioso mal di testa. Questo disturbo affligge moltissime persone e ha una durata molto variabile, dai pochissimi minuti ai giorni – anche le sue cause sono tra le più disparate.
Sicuramente, un aspetto fondamentale da non sottovalutare quando si tratta di curare l’emicrania è il nostro stile di vita e, ovviamente, la nostra alimentazione. A volte è sufficiente un po’ di riposo per alleviarlo, altre, invece, quando il mal di testa è forte bisogna ricorrere a medicinali o rimedi alternativi.

Per attenuare e sconfiggere il mal di testa, infatti, si possono utilizzare anche degli ottimi rimedi naturali. Ci sono poi diversi i cibi che dobbiamo evitare, specialmente quelli ricchi di tiramina, che aumenta i battiti cardiaci e stimola la pressione sanguigna, agendo quindi in maniera negativa sul disturbo.

Vediamo come far passare il mal di testa con i migliori consigli della nonna!

mal di testa
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/sconvolto-travolto-stress-stanco-2681502/

I migliori rimedi contro il mal di testa

• Un ottimo rimedio naturale contro il mal di testa è senza dubbio una tisana rilassante e distensiva. Preparate degli infusi o dei decotti a base di piante e fiori come ad esempio la camomilla, la valeriana o la melissa. Si consiglia di berli molto caldi e in un ambiente tranquillo per aiutare a distendere la mente.

• In caso di mal di testa da raffreddore e accumulo di muco, il vecchio rimedio della nonna è il classico impacco caldo con il sale. Bisogna applicare un cuscinetto ripieno di sale caldo (potete scaldarlo nel microonde o sul termosifone) direttamente sul naso e sulla fronte e lasciare agire. Il calore aiuterà a far sciogliere il muco e vi farà a respirare meglio; di conseguenza il fastidio inizierà ad alleviarsi un po’ alla volta.

• Per un sollievo immediato provate con un leggero massaggio sulla zona interessata. Se avvertite una forte dolore alle tempie, eseguite dei movimenti circolari proprio nella zona del fastidio utilizzando un olio essenziale. L’olio di lavanda o di menta sono i più indicati perché regalano anche una piacevole sensazione di freschezza. Con i polpastrelli delle dita eseguite dei movimenti molto leggeri e massaggiate per circa tre minuti. L’aromaterapia, ovvero l’uso di oli essenziali profumati, aiuta contro il mal testa.

• Possiamo anche consigliarvi di portare sempre con voi un roll on a base di oli essenziali (potete anche realizzarlo in casa): applicatelo sulle tempie, alla base del collo e sui polsi appena sentite un leggero fastidio. Con questo piccolo trucchetto riuscirete a evitare che la situazione peggiori e a bloccarlo sul nascere. Funziona, però, solo se lo avete sempre con voi e potete applicarlo all’occorrenza.

I cibi da evitare in caso di mal di testa

Un cibo da evitare se si soffre di emicrania è sicuramente il pesce “a carne rossa” come il tonno e lo sgombro, e le aringhe (acciughe, sardine, lampughe).

Anche i latticini, purtroppo, rientrano nella categoria dei cibi da evitare, soprattutto i formaggi stagionati o fermentati. Tra questi, i più dannosi sono il cheddar, l’Emmenthal, il grana, il Camembert e il Brie.

Un altro cibo da non assumere quando si ha mal di testa sono le patate: su un etto di patate, infatti, il contenuto di tiramina è pari a ben 84mg.

Verdure ad alto contenuto di tiramina, invece, sono gli spinaci, i pomodori e i cavoli. Sempre in ambito vegetale, anche moltissima frutta può non essere d’aiuto in caso di emicrania. Tra i frutti da evitare c’è l’avocado, l’uva, i fichi, le prugne e la frutta secca.

cioccolato
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pralina-dessert-cioccolato-pittura-2966091/

Infine, anche il cioccolato sarebbe da evitare in caso di emicrania. Noto stimolatore della serotonina, se assunto in grande quantità può aumentare questo disturbo. Non dovete evitarlo del tutto, ma si consiglia di ridurre le dosi, limitandone il consumo a un quadratino al giorno e prediligendo il cioccolato amaro a quello al latte o bianco.

Mal di testa: le cause (da correggere)

Tante volte, però, il mal di testa è causato da nostri comportamenti, che continuiamo a ripetere, ignari siano la causa del disturbo. Proviamo a vedere alcune delle cause più comuni e gli atteggiamenti da correggere per allontanare il mal di testa.

• Innanzitutto è importante considerare anche fattori esterni, come l’abbigliamento: uno studio condotto dai fisioterapisti della Chartered Society of Phisioteraphy ha confermato come portare il reggiseno sbagliato possa causare disturbi come mal di testa e mal di schiena. Questo accade soprattutto in chi ha molto seno e sceglie la taglia sbagliata: il peso del seno grava sulla spalla e poi sul collo e questo si traduce con l’insorgenza di un mal di testa fastidioso.
Come risolvere questo problema? Imparando a scegliere il reggiseno giusto.

• Anche degli squilibri ormonali possono causarlo: per molte donne, infatti, l’emicrania si presenta con l’arrivo del ciclo mestruale.

• La postura scorretta e il prolungato uso di dispositivi elettronici – computer in particolare.

• Infine, ricordiamo stress e alimentazione: mangiar male, dormire poco, bere troppo caffè, digiunare sono tutti comportamenti che tornano poi a ‘chiedere il conto’ al nostro corpo – in un modo o in altro.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pralina-dessert-cioccolato-pittura-2966091/, https://pixabay.com/it/photos/sconvolto-travolto-stress-stanco-2681502/

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X