Quali sono i rimedi del reflusso gastroesofageo più efficaci? Si tratta di un disturbo molto fastidioso, ma ecco tanti consigli (compresa l’alimentazione) per combatterlo.

Molte persone, che soffrono di reflusso gastroesofageo, si chiedono come fare per farlo passare, visto che una volta che viene è una presenza costante. Si tratta di una condizione fisiologica che interessa lo stomaco e l’esofago: un disturbo molto fastidioso, che può anche sfociare in una vera e propria malattia, detta Malattia da Reflusso Gastroesofageo, che porta bruciore di stomaco e danni all’esofago.

Come fare per combatterla? Alcuni si affidano a farmaci appositi, ma prima di tutto è necessario cambiare il proprio stile di vita. Sempre da questo punto di vista, alcuni rimedi naturali possono darci un’ulteriore mano. Ecco quali sono i principali, con l’alimentazione che fa la sua parte, chiaramente.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Reflusso, i rimedi iniziano dallo stile di vita

Cambiare il proprio stile di vita se si ha il reflusso gastroesofageo è essenziale, soprattutto se si è dei fumatori. Infatti per quest’ultima categoria di persone, a ogni sigaretta c’è un aumento del problema (e anche di tosse).

Reflusso gastroesofageo
Reflusso gastroesofageo

Inoltre l’alimentazione gioca un ruolo essenziale, in quanto mangiare in maniera troppo abbondante non giova, e anche coricarsi nel letto per la notte subito dopo essere andati a dormire non è salutare (bisognerebbe attendere almeno 3 ore per non disturbare la digestione). Una cena sostanziosa potrebbe portare a problemi nel dormire, con l’aumento dei sintomi di questo disturbo.

Reflusso gastrico: i rimedi naturali e l’alimentazione

Per combattere l’esofagite da reflusso, i rimedi naturali che si possono adottare sono molti, ma bisogna lavorare sul proprio stile di vita, come già detto, tenendo conto dell’alimentazione.

Il primo gastroprotettore naturale che prendiamo in oggetto è la banana. La sua consistenza protegge lo stomaco, ma bisogna fare attenzione a non esagerare: non bisogna mangiarne più di una al giorno.

Poi c’è lo zenzero, fresco, candito o in tisana con una fetta di limone e un cucchiaino di miele, è miracoloso. Questo può essere utilizzato anche per combattere la nausea in gravidanza. Anche la frutta secca e le bevande calde fanno molto bene contro il bruciore di stomaco.

Inoltre, ci sono tre piante, riconosciute anche dal Ministero della Salute, che hanno delle proprietà efficaci contro il reflusso. Esse sono l’altea comune, la malva e la piantaggine. Di queste si possono usare i fiori, le foglie e le radici, in cui sono presenti le mucillagini, principali responsabili della diminuzione dei sintomi.

Prima di ogni scelta per quanto riguardano questi rimedi, è sempre necessario rivolgersi a un medico, così che possa consigliare il rimedio migliore, a maggior ragione se il disturbo persiste.

Rimedi del reflusso acido: cosa non mangiare

Reflusso
Reflusso

Innanzitutto una dieta sana ed equilibrata aiuta ad alleviare questo fastidio. Sarebbe opportuno cercare di eliminare tutti quei cibi che sono dannosi in molti casi, come i fritti, l’abuso di caffè e di bevande gassate e gli alcolici, in particolare il vino e la birra. Inoltre, esistono molti cibi a base acida che sono dannosi, come il cioccolato, il pomodoro, gli yogurt e i salumi, quindi andrebbero evitati o mangiati con moderazione.

Infine, consigliamo di limitare il consumo di farine bianche, preferendo quelle integrali, sia per la pasta che per i biscotti. L’acqua che assumiamo dovrebbe inoltre essere sempre tenuta a temperatura ambiente, poiché le bevande troppo fredde, prese dal frigo e ingerite immediatamente potrebbero causare il reflusso gastroesofageo.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 09-02-2021


Come aprire un melograno: i segreti che rendono l’operazione semplicissima

Come pulire le airpods in pochi e semplici passi?