Come aprire un melograno senza sporcare dappertutto? Vediamo come tagliarlo con due metodi che vi renderanno la vita più facile!

Vi siete mai chiesti come aprire un melograno senza rovinare i suoi semi? Il melograno è un frutto caratterizzato da una buccia molto dura, per questo non può essere sbucciato così come accade per la maggior parte della frutta commestibile.

Se il melograno non viene tagliato correttamente si rischia di incidere con il coltello anche i suoi semi, rovinarli e sporcare anche tutto cercando di mangiarlo. Vediamo quindi come fare ad aprire i melograni facilmente.

Come tagliare il melograno

Esistono diversi metodi per aprire il melograno e riuscire a sgranarne gli arilli, ovvero i semi, con facilità. Il primo consiste nel tagliare nettamente in due il frutto per orizzontale, quindi perpendicolarmente all’asse del picciolo. Dopo averlo diviso a metà si dovrà incidere la buccia seguendo le porzioni bianche e prive di semi.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

melograno
melograno

Basta solo incidere senza entrare in profondità per non tagliare anche i semi. In questo modo anche senza creare dei veri e propri spicchi, queste incisioni renderanno più semplice sgranare il melograno. Per farlo potete procedere a mano o utilizzando uno sgrana melograno. Vi basterà capovolgere il frutto, su una scodella o sullo sgrana melograno, e potrete quindi usare in entrambi i casi un cucchiaio per battervi sopra in modo da facilitare la caduta dei semini. A questo punto potete gustarli direttamente così o usarli per preparare un delizioso succo di melograno.

Come si apre un melograno tagliandolo a spicchi

Un altro metodo che permette di sgranare con semplicità il melograno prevede di tagliarlo in spicchi, vediamo come si fa. Il primo passo consiste nell’eliminare la porzione di buccia che circonda il picciolo, in modo da avere accesso all’interno del frutto. Dopodiché si devono creare sei spicchi attraverso dei tagli verticali.

Melograno a spicchi
Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/frutta-rotonda-rossa-65256/

In questo caso dovrete fare dei tagli profondi in modo da separare gli spicchi l’uno dall’altro. Questo metodo vi permette di avere accesso a tutti gli spicchi e di sgranare il melograno direttamente a mano o con l’aiuto di un cucchiaio. L’unica accortezza è da prestare durante il taglio in modo da non colpire accidentalmente i semini e provocare schizzi.


Tante idee per una crema viso fai da te semplice da realizzare

Reflusso gastroesofageo: i rimedi naturali per combatterlo