7 chicche su Raoul Bova: la moglie, l’ex moglie e un grande fallimento…

Classe 1971, Raoul Bova è uno degli attori più amati del panorama italiano: negli anni ha saputo farsi apprezzare non solo per la bellezza…

chiudi

Caricamento Player...

È dai primi anni ’90 che Raoul Bova lavora come attore e colleziona pellicole e serie tv di successo. Ma ci sono alcune curiosità sulla sua vita privata che in pochi conoscono: vediamole insieme!

– È figlio di un dipendente Alitalia.

– Curiosamente nel 2009 è stato protagonista di uno spot per la compagnia aerea, dove Raoul Bova e la (ex) moglie Chiara Giordano recitavano in un’atmosfera casalinga.

RAOUL BOVA– Raoul Bova ha accettato di fare parte del film Ti presento un amico insieme a Francesco Massaro perchè aspettava da tempo una commedia sofisticata, sul genere di quelle inglesi interpretate da Hugh Grant.

Raoul Bova: la moglie, i figli e la vita privata

– Per quanto riguarda la sua vita privata, in pochi non conoscono le vicissitudini del suo divorzio. Nel 2000 ha sposato Chiara Giordano, figlia dell’Avvocato matrimonialista Annamaria Bernardini de Pace. La donna ha dato a Raoul Bova due figli: Alessandro Leon e Francesco. Nel 2013 la coppia ha annunciato la separazione, con grande stupore dei fan.

– Nello stesso anno l’attore ha iniziato una relazione con l’attrice e modella spagnola Rocío Muñoz Morales, di 17 anni più giovane. Nel 2015, Raoul e Rocio hanno avuto la loro prima figlia, Luna.

– A 21 anni ha prestato servizio militare nel corpo dei Bersaglieri (esercitava l’incarico di istruttore di nuoto).

– Da ragazzo, puntava tutto sulla sua carriera sportiva. Raoul Bova, all’età di 15 anni vince il campionato italiano giovanile nei 100 metri dorso. Ma, come ben sappiamo, non sarà quella sportiva la sua carriera: “Quando avevo ancora sedici anni mancai la gara più importante della mia carriera, la qualificazione ai giochi olimpici. Ci avevo lavorato per anni e tutti mi ci avevano fatto credere dicendomi sempre che ero il più forte. Sbagliai per un’inezia, ma non mi qualificai, arrivai ultimo. Da li ho capito che non conta quello che ti dicono gli altri, tutti possono abbandonarti da un giorno all’altro, conta quello che hai dentro“, ha raccontato in proposito.