Di ruolo, ordinari, associati e a contratto

Quella del professore universitario è una delle carriere più rispettate, specialmente in Italia. I docenti sono considerati persone di grande cultura, e naturalmente lo sono. Ma c’è chi pensa che guadagnino cifre stratosferiche, quando non è realmente così. Non si tratta di stipendi miseri, ma spesso le tasse finiscono per dimezzarli. Tutto dipende ovviamente dal tipo di ruolo che si ha, e dalle percentuali sugli scatti biennali di anzianità. Cerchiamo di capire qualcosa in più su quanto guadagna un professore universitario.

Categorie di professori

Un tempo, nei primi tre anni di prova, i docenti venivano chiamati straordinari in quanto non di ruolo. Guadagnavano circa 40.000 euro lordi l’anno, per poi diventare ordinari e guadagnarne 60.000 (quindi 5.000 al mese). Ora questa figura è stata eliminata, e ne esistono altre. C’è il docente associato, che guadagna tra i 2.000 e i 2.700 euro al mese. Il docente ordinario, che ne percepisce tra i 3.300 e i 4.000. Il ricercatore di ruolo con attività di docenza, che prende tra i 1.300 e i 1.700 euro al mese. I più bistrattati sono i docenti a contratto, che vengono pagati a ore. La cifra è tra i 40 e i 60 euro orari, spesso senza contare gli esami e senza rimborsare spese come trasporti e pasti.

Quanto guadagna un professore universitario secondo l’anzianità

Gli scatti di anzianità sono una sorta di aumento che il docente percepisce ogni due o tre anni di lavoro. Ecco le percentuali:

  • 8% per i primi 12 anni di insegnamento;
  • 6% per i 16 anni di insegnamento;
  • 2,5% dopo i 28 anni di insegnamento.

Un professore con almeno un decennio di carriera alle spalle può arrivare a guadagnare anche 124.000 euro all’anno. Ma quelli più precari, come appunto i docenti a contratto, incorrono in vari problemi come quello dei contributi previdenziali. Chi ha un contratto a partita IVA, per esempio, riesce a tenersi in tasca circa il 55% di quello che ha guadagnato.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-02-2017


A cosa serve la Farina di Manitoba?

Isola dei Famosi 2017, come rivedere online il reality show