Vediamo come pulire la vaschetta del detersivo della lavatrice in maniera accurata e mantenerla sempre in buone condizioni.

Spesso una delle componenti più trascurate della lavatrice è la vaschetta del detersivo. Quando ci si occupa della manutenzione della lavatrice si parla di come pulire il filtro, la guarnizione e di come fare lavaggi a vuoto per risciacquare l’interno del cestello. In tutto questo però spesso ci si dimentica proprio della vaschetta, vediamo quindi come pulire la vaschetta del detersivo in maniera efficace e senza sforzo.

Come capire se non è più innamorato di te: i segnali inequivocabili

Pulire la vaschetta del detersivo

Per riuscire a pulire accuratamente il cassetto del detersivo della lavatrice, la prima cosa da fare è rimuovere completamente il cassetto. In genere c’è un blocco centrale da premere per poter estrarre la vaschetta, ma il metodo potrebbe cambiare in base al modello specifico della lavatrice, per cui bisogna fare riferimento al manuale della propria lavatrice. Dopo aver estratto la vaschetta potete metterla in ammollo in una bacinella con acqua bollente e aceto. Lasciate agire per circa 15-30 minuti, dopodiché risciacquate con acqua corrente.

lavatrice
lavatrice

Nel caso in cui siano ancora residui potete aiutarvi con una spugna o uno spazzolino da denti in disuso per riuscire a rimuovere tutti i depositi di detersivo e sporco, soprattutto quelli depositatisi nelle scanalature. A questo punto non vi resta che asciugare completamente la vaschetta, prima di riposizionarla al suo posto, però, assicuratevi di pulire anche l’alloggiamento.

Metodi e tempistiche per la pulizia della lavatrice

Non esiste una regola fissa per la frequenza della pulizia della lavatrice, ma come linea di massima è importante ricordarsi di pulire la guarnizione ogni 3 – 4 mesi. Allo stesso modo bisogna anche pulire il cassetto della lavatrice, l’oblò e il filtro periodicamente. Oltre alla pulizia frequente, un valido aiuto per mantenere sempre un bucato eccellente è dato dalle buone abitudini. Ricordate che dopo il lavaggio è bene togliere subito il bucato e poi lasciare l’oblò un po’ aperto in modo che per via dell’umidità all’interno non si formino muffe o cattivi odori.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-12-2021


Perdite gialle in menopausa: rimedi naturali e cause

Scopri come costruire mobili con pallet fai da te