Cause, sintomi e trattamenti del prurito in testa: ecco come placare il fastidio con dei rimedi naturali fai da te!

Una dermatite, la forfora o dei trattamenti per i capelli possono causare un fastidioso prurito in testa. Riuscire a placare il fastidio non è sempre facile, ma bisogna resistere o trovare dei rimedi per evitare di causare lesioni al cuoio capelluto. L’acqua fresca è senza dubbio un primo rimedio efficace per trovare un immediato sollievo dal prurito sul cuoio capelluto.

Cercate di non grattare la cute ed evitate di utilizzare uno shampoo invasivo che potrebbe ledere e infiammarla ancora di più. Ecco, però, altri rimedi naturali, casalinghi che derivano dalla tradizione delle nostre nonne, per trovare un immediato sollievo dal prurito!

Prurito in testa
Prurito in testa

Prurito in testa: i rimedi della nonna

• Uno dei classici rimedi della nonna è l’aceto di mele. I suoi utilizzi e benefici sono tantissimi, come ad esempio sbiancare i denti o rendere i capelli luminosi. Per quanto riguarda il prurito in testa, invece, sarà sufficiente tamponare sulla cute un batuffolo di cotone imbevuto di aceto e lasciare agire per dieci minuti. Infine, si sciacqua con acqua tiepida. Per prevenire, invece, immergete il pettine in una soluzione di acqua e aceto di mele prima di pettinarvi.

• La peonia è un fiore usato da secoli nelle culture orientali per dare sollievo a dermatiti e irritazioni della pelle. Grazie ai suoi principi lenitivi è in grado di donare un immediato sollievo. Lo stesso effetto è dato dai fiori di camomilla. Potete acquistare questi fiori in farmacia e fare degli impacchi ogni due giorni.

Prurito in testa: le cause

Durante il periodo estivo possono aumentare i rischi e le cause di prurito e irritazione del cuoio capelluto. Un’esposizione al sole eccessiva o il sale diventano agenti aggressivi se non ci si protegge. Per questo motivo è consigliabile indossare sempre un cappello e lavare via il sale dalla testa ed evitare di rimanere con i capelli bagnati.

Anche le tinture aggressive fatte in casa o dal parrucchiere sono tra le principali cause di arrossamento e irritazione. Fate attenzione a non abusare di trattamenti ai capelli, in particolare cercate di utilizzare sempre prodotti naturali e delicati, come l’olio di argan o altro.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-02-2020


Se non lo provi, non saprai mai i benefici del pediluvio con l’aceto!

Macchie di tè: come eliminarle senza lasciare traccia