Cosa signfica il prurito alla gola: ecco tutte le possibili cause e i rimedi ‘casalinghi’ per cercare di alleviare questo fastidioso solletico.

Perché ho prurito alla gola? Se lo chiedono in molti, specialmente nei mesi più freddi dell’anno. Bisogna infatti tener conto del fatto che il solletico alla gola è uno dei primi sintomi in caso di irritazione o infiammazione delle vie respiratorie. Talvolta appena percettibile, altlre volte molto fastidioso e associato a tosse secca e insistente, arrossamento, raucedine e altro ancora, può essere causato da tantissime infezioni e avere varie cause, dal fumo alle reazioni allergiche. Ecco quali sono le più comuni e i possibili rimedi casalinghi, fermo restando che in caso di gola che pizzica per molti giorni di seguito è sempre consigliabile consultare un medico.

Prurito alla gola: rimedi

Il solletico alla gola può essere causato da tantissime problematiche, anche molto differenti tra loro. Ad esempio può essere frutto di allergie di vario genere, come quelle alimentari o quelle respiratorie. Ma può collegarsi anche a faringite, faringotonsillite, influenza, laringite, rinite, tonsillite, tracheite e più in generale anche un banale raffreddore. Ma può essere anche collegato a un reflusso gastroesofageo.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Donna Mani Gola Tonsille
Donna Mani Gola Tonsille

In particolare il prurito alla gola è un sintomo tipico di alcune delle malattie e dei disturbi evidenziati, come faringite, laringite e tonsillite. Ma può essere anche un sintomo collegato a problematiche di altra natura, comprese le ustioni o la rinite allergica. Per poterne sapere di più è dunque sempre consigliabile recarsi dal proprio medico di fiducia, specialmente quando prurito in gola e tosse non accennano ad attenuarsi nel giro di pochi giorni.

Donna con la tosse
Donna con la tosse

Solletico alla gola: possibili rimedi

Se hai la gola che gratta può cercare di alleviare il fastidio tramite alcuni semplici rimedi ‘fai da te’, tenendo conto però che questo tipo di problema non si risolve in maniera diretta, ma indiretta, ossia trovando una cura per la patologia cui si collega.

Volendo cercare di trovare un sollievo, anche momentaneo, è comunque possibile bere acqua a piccoli sorsi, per cercare di mantenere sempre la gola umida prevendendo la tosse secca. Consigliabile poi evitare che l’aria delle stanze in cui si soggiorna e si dorme sia troppo secca. Infine, è preferibile quando si ha un pizzicore in gola evitare di ingerire cibi troppo secchi e solidi.


Balayage ai capelli: ecco cos’è e come si fa

Tutto sulla dieta del gruppo sanguigno: la salute prima di tutto!