Pranzo proteico in spiaggia

Nutrire i muscoli anche al mare

chiudi

Caricamento Player...

Pranzo proteico in spiaggia: si può? Carne, tonno, uova, frutta e verdure preparate a casa sono il segreto della dieta proteica da continuare anche in vacanza.

Carne, verdure e fantasia

Chi durante l’anno lavora fuori casa sa perfettamente che con un piccolo sforzo organizzativo e di buona volontà è possibile mantenere un’alimentazione proteica anche quando non si pranza o si cena a tavola.
Gli spuntini del perfetto body builder sono in generale formati da affettati magri (bresaola, prosciutto cotto, tacchino e di certo non insaccati) a cui accompagnare grandi quantità di verdura bollita o fresca.

L’alternativa è il tonno (al naturale) da condire con poco olio d’oliva oppure filetti di pesce da scottare in padella prima di portarli in spiaggia.
L’estate ci mette a disposizione oltre ai classici e praticissimi pomodori e pomodorini, peperoni, zucchine e melanzane. Questi ultimi vanno consumati principalmente grigliati, dato che crudi sono piuttosto indigesti. Forniscono comunque un grande apporto di vitamine.
A completamento di qualsiasi tipo di insalata sarà bene non dimenticare la frutta secca, che fornisce all’organismo vitamine (soprattutto la E che aiuta a smaltire i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare), sali minerali, fibre e ferro. La frutta secca sazia moltissimo, evitandoci quindi la tentazione di fare più spuntini, magari meno salutari, durante la giornata.

Pranzo proteico in spiaggia: riso e pasta al bando?

Naturalmente chi segue una dieta principalmente proteica tende a limitare al massimo il consumo di carboidrati: oltre a non essere salutare, a volte semplicemente non è possibile.
Per coniugare le esigenze di una dieta proteica con l’assunzione di carboidrati si potrà ricorrere alla classica insalata di riso (magari riso venere) con pollo e zucchine grigliate oppure a piccole porzioni di pasta fredda condita con molto tonno e verdure.
Se si ha la possibilità di sfruttare una borsa frigo si potranno utilizzare anche i classici fiocchi di latte per condire la pasta fredda, assieme a pomodorini e basilico.