Dove andare in vacanza ad agosto in Valle d’Aosta

Per la vostra vacanza ad agosto in Valle d’Aosta vi suggeriamo alcuni itinerari alla scoperta dei sapori del territorio.

Dove andare in vacanza ad agosto in Valle d’Aosta: gli itinerari enogastronomici

L’alta Valle del Lys e la cucina del popolo Walser

In questa zona conoscerete una cucina povera e rustica che declina sapientemente le poche ma nutrienti risorse della montagna. Una volta entrati nella valle dei Walser sarete accolti da panorami incontaminati e dalla Toma di Gressoney, formaggio semigrasso lavorato in alpeggio, dalla celebre Fontina e dal Fromadzo, i fiori all’occhiello della produzione casearia valdostana. In questa vallata, a Gressoney-Saint-Jean, non potrete precludervi una visita al fiabesco Castel Savoia, mentre a Gressoney-La-Trinité, le pittoresche costruzioni walser. La cucina di queste zone è influenzata dalla cultura germanica: potrete gustare minestre di pane, di patate, di riso e porri, gli Chnéfflene, (bocconcini di pastella), e gli Chnolle (gnocchetti di farina di mais).

I sapori della Valle d’Ayas

L’itinerario enogastronomico in Valle d’Ayas si snoda tra le località di Brusson, Challand-Saint-Anselme, Challand-Saint-Victor, Champoluc, Ayas (foto copertina) e Antagnod. La Valle è famosa per i suoi formaggi: la fontina DOP e il Fromadzo DOP. Quest’ultimo è ricavato dal latte di vacche di razza valdostana ed ha un sapore dolce e fresco. Altro prodotto di punta è la toma aromatizzata, ottenuta con una stagionatura di oltre 60 giorni e arricchita con bacche di ginepro e peperoncino.

In questa vallata potrete assaporare la tipica cucina valdostana, come la polenta col formaggio Salignoun, con la brossa o con i stufati di cacciagione. A Champoluc molti ristoranti propongono menu a Km zero, con piatti preparati usando esclusivamente prodotti del territorio: patate, erbe aromatiche, polenta, formaggi e carni di bovine allevate in loco.

I piatti della valle centrale

Chambave, Fénis, Nus, Quart, Saint-Marcel, Verrayes. Questo tour richiederà almeno tre giorni della vostra vacanza. Tra località ricche di storia e produzioni agricole, si possono gustare la Fontina DOP e formaggi vaccini freschi, come il seras e il reblec, e stagionati e i formaggi caprini.

Fonte foto copertina: www.flickr.com 

ultimo aggiornamento: 28-07-2016

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X