Chi è Iginio Massari, un pasticcere d’altri tempi

L’incontrastato Re del Panettone, il pasticcere migliore d’Italia e un artigiano di altri tempi: ecco a voi Iginio Massari!

Rispettato dagli addetti ai lavori, osannato dagli appassionati di pasticceria, conosciuto dal grande pubblico grazie a MasterChef Italia, Iginio Massari è un artigiano di altri tempi.

Nato il 29 agosto 1942 (Vergine), figlio d’arte (mamma era cuoca, papà direttore di mensa), a soli 16 anni ha già le mani sporche di farina in un panificio di Brescia. Capito che quella sarà la sua strada, va a studiare in Svizzera e grazie a un maestro francese impara i rudimenti di pasticceria e cioccolateria su cui costruirà la sua sfolgorante carriera.

Pensate che nel 2019 – all’età di 76 anni – è stato eletto miglior pasticcere al mondo dall’esperta giuria World Pastry Stars!

Chi è Iginio Massari?

In passato ha lavorato per Bauli, dove ha modo di impadronirsi di tutti i segreti della lievitazione di impasti dolci, per la FLLI Cervi e in seguito per Star. La svolta arriva nel 1971, quando apre la Pasticceria Veneto nella sua città. E pensare che fu sua moglie a insistere!

Gambero Rosso ha incoronato quella stessa pasticceria come migliore d’Italia per quattro anni consecutivi – dal 2011 al 2015. La fama di Massari lo precede ogni angolo d’Italia, ma la consacrazione agli occhi del grande pubblico arriva con la partecipazione di Massari a programmi seguitissimi come Master Chef Italia e Il Più Grande Pasticciere.

Iginio Massari
Iginio Massari

La Pasticceria Veneto non è un’azienda e Massari non è un capitano d’industria: fedele al tempo dei lieviti molto più che a quello della produzione di massa, preferisce rimanere un maestro artigiano e valutare uno per uno i dolci che escono dai suoi forni.

Questa precisa scelta di campo lo ha condotto a fare scelte che molti avrebbero definito azzardate, come rifiutare un’importate commessa da parte della dirigenza del Real Madrid perché avrebbe sovraccaricato la filiera produttiva. Rifiutare di diventare fornitore ufficiale di ristoranti a tre stelle, è un’altra!

Non sappiamo quanto guadagni, ma potremmo definire la sua filosofia “spendere per guadagnare”: investire in un prodotto di qualità e nell’innovazione per svettare sui competitor.

Ignio Massari: moglie e figli

Sappiamo che è sposato e che sua moglie si chiama Mary. La coppia ha avuto due figli ed entrambi hanno seguito, a modo loro, le orme di papà.

Debora, la figlia di Iginio Massari, è un’esperta in nutrizione nonchè manager della pasticceria di Milano. L’aiuto della figlia è fondamentale per la gestione della pasticceria di Milano poiché il Maestro – per gran parte dell’anno – vive ancora nella sua Brescia.
Non è un volto nuovo neanche in tv: lo ha affiancato in tv a The Sweetman, la trasmissione in onda su Sky.

Nicola, suo figlio, invece, gestisce e lavora nel ristorante Fermento di Brescia.

Riguardo a sua moglie, Mary, invece, abbiamo pochissime informazioni: sappiamo, però, che nel 2019 hanno festeggiato 50 anni di matrimonio.

5 curiosità su Iginio Massari

• Ha insegnato al rapper Fedez a fare i savoiardi in modo che potesse preparare il famoso tiramisù di Iginio Massari.

View this post on Instagram

Oggi ho un assistente d’eccezione 😊 @fedez

A post shared by Iginio Massari (@iginio.massari) on

• La tenacia lo ha sempre contraddistinto: da giovane ha subito un serissimo incidente con la moto e per un po’ non ha potuto camminare. Il Signor Barzetti, però, lo volle nel suo team di di lavoro a tal punto da mandare ogni giorno il fratello a prenderlo.

• Non è raro che Iginio si conceda selfie con chi lo va a trovare in pasticceria, e che li pubblichi online. Su Instagram dà anche spazio al backstage della pasticceria con foto dal laboratorio e video esclusivi delle lavorazioni, come quella del panettone.

• Lo chiamano il Re del Panettone perchè nessuno sa farlo come lui. Il suo approccio alla creazione è quella di un artista. La scelta oculata delle materie prime, il costante perfezionamento del prodotto finito applicando ogni anno delle piccole variazioni alla ricetta originaria per adeguarla al gusto dei clienti sono soltanto alcuni dei cardini su cui gira da oltre quarant’anni il ciclo produttivo della Pasticceria Veneto. La ricetta è naturalmente una sorta di segreto professionale.

• Nell’agosto 2019 lui e il suo team hanno realizzato dei dolci dedicati a La Casa di Carta in edizione limitata.

ultimo aggiornamento: 09-08-2019

X