Quando si parla di pesce rosso, le razze esistenti sono varie e differenti sotto vari aspetti. Scopriamo quali sono le più comuni e cosa c’è da sapere a riguardo.

Il pesce rosso ha razze differenti che variano per aspetti più o meno piccoli e che quindi possono far sembrare ai non esperti che ne esista una sola. Un pensiero del tutto sbagliato visto che esistono varietà di pesci rossi che differiscono sia per aspetto che per dimensione e che ovviamente possono avere esigenze ben diverse tra loro. Nonostante il colore rosso arancio che li caratterizza, i tipi di pesci rossi sono infatti molto più di quanti si pensi.

Pesci rossi a coda singola

Parlando di pesci rossi le razze più comuni sono quelle a coda singola.

pesce rosso
pesce rosso

Tra questi troviamo infatti il classico pesce rosso da acquario che arriva in genere ad un massimo di 20 cm di lunghezza. Un pesce che ha bisogno di compagnia e che può vivere anche fino a 30 anni.
C’è poi il pesce rosso shubunkin che arriva dal Giappone e può vivere anche in acqua fredda. La sua lunghezza può arrivare fino a 25 cm e ha un colore che può racchiudere anche striature bianche o nere.
Il pesce rosso cometa, invece, ha una coda biforcuta, arriva a 20 cm ed è spesso bicolore.

Pesci rossi a coda doppia

Andando a pesci che si differenziano maggiormente rispetto a quelli sopra citati, ci sono i pesci rossi con coda doppia. Tra loro troviamo il pesce rosso fantail che può arrivare a 20 cm esclusa la coda e che risulta molto facile da allevare in acquario. In genere può vivere fino a dieci anni.
C’è poi il pese chicco di riso che ha origini cinesi ed un corpo a palla. Si tratta di un esemplare particolarmente delicato e che per questo necessita di particolari cure.
Il pesce rosso ryukin ha invece una forma quasi ovoidale e si nutra prettamente di vegetali. Rimane molto piccolo e può arrivare al massimo a 15 cm.

Il pesce rosso telescopio ha grandi occhi sporgenti per i quali ha bisogno di un habitat privo di oggetti spigolosi. Lo si può trovar del classico colore rosso arancio ma anche in nero o bianco.
Infine, il pesce rosso bubble eye, anch’esso di origini cinesi, arriva fino a 15 cm è molto delicato e, proprio come il telescopio, necessita di una ambiente privo di oggetti spigolosi. Sotto gli occhi ha infatti due sacche sporgenti che compaiono in genere dopo i 3 mesi di vita.
Conoscere i pesci rossi nelle loro tante sfaccettature è sicuramente il miglior modo per prendersene cura e per far si che la loro vita sia lunga e soddisfacente.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-02-2022


I cani di Valerio Scanu: Chihuahua, che passione!

La storia di Zoey: la cagnolina che ha ritrovato la sua famiglia dopo 12 anni