Il nome Alex Zanardi è quello che è stato cercato più di tutti in Italia su Google nel 2020: ecco la classifica.

Quando si cerca qualcosa o si vuole conoscere qualche informazione riguardo a una persona la prima cosa che in genere si fa è quella di digitare il nome su Google. Ogni anno milioni e milioni di utenti in tutto il mondo cercano notizie riguardo a personaggi più o meno famosi di ogni ambito: dallo spettacolo alla politica, dalla musica alla sport e altro ancora. Ora che il 2020 sta per concludersi, vediamo la classifica delle persone più cercate in Italia su Google negli ultimi dodici mesi.

Le persone più cercate su Google nel 2020

Al primo posto di questa speciale graduatoria troviamo Alex Zanardi. Il campione paralimpico nel mese di giugno ha avuto un grave incidente mentre correva con la sua handbike in Toscana. Da quel momento milioni di italiani hanno quotidianamente cercato informazioni del campione, preoccupati per le sue condizioni di salute.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Alex Zanardi
Alex Zanardi

Al secondo posto troviamo invece Silvia Romano, la cooperante che nel novembre del 2018 era stata rapita in Kenya e che dopo 18 mesi di prigionia la scorsa primavera è stata liberata ed è tornata in Italia.

Al terzo posto c’è invece Donald Trump, il presidente uscente degli Stati Uniti d’America. Il volume di ricerca riguardo all’ormai ex inquilino della Casa Bianca è aumentato negli ultimi mesi per via delle elezioni ma anche per lo strascico polemico che ne è seguito, con lo stesso Trump che ha spesso parlato di brogli elettorali.

Al quarto posto troviamo lo sfidante di Donald Trump nel corso delle ultime elezioni americane, ovvero Joe Biden. Anche in questo caso le ricerche su Google di questo nome sono avvenute principalmente nella seconda parte del 2020.

Al quinto posto troviamo invece un altro esponente del mondo del politica ma questa volta italiano: il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.


I vip e Photoshop: i migliori e i peggiori ritocchi del 2020

Capodanno 2021: cosa si può fare e cosa no il 31 dicembre e il 1° gennaio