Per preparare un pastella per friggere a regola d’arte non basta seguire la ricetta alla lettera… scopri il segreto della nonna per fritti croccanti e leggeri!

Toglieteci tutto, a parte il fritto! Nonostante sia pesante e non indicato per una dieta mediterranea sana e bilanciata, la frittura è uno dei metodi di cottura più amati dagli italiani e in tutto il Mondo. Per ottenere un buon fritto il segreto non è solo nell’olio ma anche… nella pastella! Solo le nonne custodiscono i segreti per preparare una pastella per friggere perfetta… scopriamo quindi come realizzarla seguendo le loro ricette!

I segreti della pastella (con le uova e senza)

Pastella
Pastella

– La prima versione è con le uova: se seguirete alla lettera ricetta e preparazione otterrete una pastella per frittura dalle caratteristiche formidabili! Mai più pesce e verdure unti e pesanti, ma asciutti e facili da digerire!

Ingredienti: 300 ml di acqua fredda, 300 g di Farina 00, 2 uova, 1 pizzico di sale

Prendete una ciotola dai bordi alti. Aggiungete l’acqua fredda e l’uovo e mescolate il tutto con una frusta per qualche minuto. Ora aggiungete la farina poco alla volta e i pizzico di sale, mescolate facendo attenzione di eliminare tutti i grumi. Lasciate riposare in frigo per 20-30 minuti e poi sarà pronta per compiere il suo scopo!

I segreti sono 2… anzi 3! L’acqua deve essere freddissima per avere una bella crosticina. Controllate che la consistenza non sia troppo densa, altrimenti sarà tutto da rifare e infine non dimenticate di lasciarla riposare in frigo (passaggio fondamentale)!

– La seconda versione è quella senza uova, più leggera ma anche prediletta da sempre più persone per la qualità di non appesantire e alterare il gusto finale.

Ingredienti: 340 ml di acqua frizzante fredda, 300 g di Farina 00, 1 pizzico di sale

Una ricetta più semplice non esiste. Unite acqua fredda, farina poco per volta e un pizzico di sale e mescolate con una frusta o anche solo una forchetta. In pochi minuti avrete ottenuto una pastella per fritti leggera, delicata e senza grumi. Lasciatela riposare in frigo per 20-30 minuti e poi sarò pronta per essere utilizzata.

In questo caso il segreto è l’acqua gassata che, in assenza delle uova, renderà gonfio e croccante il prodotto finito. Inoltre ricordate la temperatura di acqua e pastella prima di immergerla nell’olio. Perché è indispensabile che sia molto fredda? Perché a contatto con l’olio bollente crei una crosticina super croccante (e tutte le nonne lo sanno).

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona


Tutti i consigli per igienizzare al meglio i giocattoli dei bambini

Togliere l’odore di pesce dalle mani: metodi e consigli