Un’intensa coreografia che invoca la pace e una sfilata di abiti armature in total white: la passerella Balmain è un inno alla solidarietà.

Sembrano trascorsi secoli dal lancio della capsule Balmain in collaborazione con Barbie: un’esplosione di fucsia e dress code pop che mancano nella collezione autunno/inverno 2022-2023 che ha sfilata alla Paris Fashion Week 2022. Per il direttore creativo Olivier Rousteing però questa sfilata in questo preciso momento ha assunto connotati differenti, trasformandosi in una preghiera rivolta al mondo, pensando all’Ucraina ma anche alla solidarietà, al coraggio e alla volontà di vivere, motivi ispiratori originari di questa collezione.

Balmain, la sfilata autunno/inverno alla Paris Fashion Week 2022: “Uniti nella solidarietà”

Pochi attimi primi che la sfilata Balmain cominciasse – visibile per intero in un post su Instagram -, un’intensa coreografia di ballerini vestiti da soldato ha occupato la scena in una danza che non ha avuto bisogno di troppe spiegazioni, conclusasi sotto il segno dei colori della bandiera ucraina.

Olivier Rousteing, alla guida creativa della maison da dieci anni ha espresso il senso più profondo che ha assunto la sua sfilata dinanzi a questi giorni drammatici per tutto il mondo: “I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con gli ucraini. Siamo ispirati dalla loro dignità, resilienza e devozione alla libertà. Mentre guardiamo le notizie, io e il mio team teniamo a mente questo messaggio: uniti nella solidarietà, possiamo contare sulla forza della speranza e della verità che respingono odio, menzogna e aggressività“, ha scritto sui social.

Per ironia del destino la sfilata di Balmain con i suoi abiti, tute e giacca corazze con patte metalliche e tessuti hi-tech in un bagno di bianco, qualche tocco di nero e denim sparso qua e là, sembra nata per raccontare questi tempi difficili, incerti e drammatici, ma in realtà il motivo ispiratore è complementare. La collezione di Rousteing è infatti una selezione di abiti armature per rispondere agli attacchi online degli hater, mentre i bendaggi richiamano a quelli che il direttore creativo ha dovuto indossare dopo una grave ustione.

Maxi zeppe plateau, tacchi a spillo, mix and match elegante e hi-tech: le tendenze dell’autunno/inverno 2022-2023

La prossima stagione invernale ama il mix: generi, texture, tessuti, tutto si mescola per dare vita ad un guardaroba ricco di inventiva e sperimentazione, donando al nostro stile pret a porter qualcosa di innovativo, imprevedibile e spaziale. Una tendenza che cogliamo anche dalla sfilata di Balmain, dove per primi gli accessori rubano la scena: borsa a tracolla da portare come handbag, gli stivali come imprescindibile must have, in maxi zeppe plateau e in tacchi a spillo.

Le cinture si fanno maxi, quelle stesse che Diesel ha trasformato in minigonne e che si indossano sui pantaloni sulla passerella di Balmain, ma protagonisti sono i corpetti da indossare su maglie e sotto i blazer come armature per sopravvivere agli ostacoli del tempo e della vita, ma soprattutto rispondere con fierezza ad ogni difficoltà con una sferzata di stile.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-03-2022


Tendenza handbag: da Parigi la borsa da portare a mano sarà la più trendy dell’autunno/inverno 2022-2023

La sfilata di Balenciaga: lettera d’amore all’Ucraina