Olio per capelli crespi

Scegliere il giusto olio per capelli crespi per nutrire in profondità e ritrovare una chioma sana e lucente come una vera star di Hollywood.

chiudi

Caricamento Player...

Stanche di avere i capelli sempre ingarbugliati e senza forma? A volte troppi trattamenti dal parrucchiere e le continue piastre seccano il capello rendendolo crespo e ingestibile. Il risultato è quindi una chioma effetto “paglia” per nulla elegante né alla moda. Se i capelli sono in ordine, sani e ben curati avrete già risolto metà della beauty routine. Come fare per avere un’acconciatura invidiabile e splendente? Ecco quale olio per capelli crespi utilizzare prima e dopo lo shampoo.

Olio per capelli crespi: applicare prima e dopo lo shampoo una modesta quantità di prodotto per risultati istantanei e visibili nel tempo.

I capelli crespi vanno curati sia prima che dopo lo shampoo. Un buon olio idratante ad esempio, va applicato da metà lunghezza fino alle punte massaggiando delicatamente. Scegliere un olio ricco di nutrienti, come l’olio di mandorle o di cocco. Lasciare agire per circa mezz’ora e sciacquare con tanta acqua. Dopo di che procedere con il normale shampoo. A questo punto pettinate con cura i capelli, cercando di non strappare i nodi che si sono creati per via del crespo. Stendere nuovamente una noce di olio sulle zone critiche evitando la radice del capello. Pettinare nuovamente e procedere all’asciugatura.

Gli oli consigliati prima dell’asciugatura del capello sono quelli senza risciacquo poiché vengono assorbiti del tutto e quindi hanno una maggiore efficacia. Provate RedKen Diamond Oil Shatterproof Shine per rafforzare i capelli opachi e danneggiati. Se amate i prodotti floreali e fruttati L’Oreal Liss Unlimited Oil Blow Drying sarà in grado di regalarvi capelli morbidi e ultra shine sconfiggendo il crespo senza appesantire la chioma. Perfetto, dunque, anche per chi ha i capelli lisci.

Fonte immagine copertina: L’Oreal Paris