Novità dello Zecchino d’Oro 2016

Le differenze con l’edizione passata

chiudi

Caricamento Player...

Il 19 novembre inizia su Rai 1 il 59esimo Zecchino d’Oro, la competizione canora che da decenni accompagna i telespettatori italiani. Una vera e propria tradizione dell’intrattenimento, che di anno in anno ha cercato di rinnovarsi per restare al passo con i tempi. E il 2016 non fa eccezione. Sono molte le novità dello Zecchino d’Oro 2016, a cominciare dalla messa in onda per finire con i conduttori. Persino la scelta dei brani presenta una grande, interessante novità! Scopriamo quindi di che cosa si tratta.

Novità dello Zecchino d’Oro 2016

Iniziamo da quella forse meno gradita: la riduzione degli appuntamenti televisivi. Mentre nel 2015 la gara andava in onda dal martedì al sabato, quest’anno si articolerà in 4 pomeriggi, nei sabati dal 19 novembre al 10 dicembre. Per i primi tre verrà trasmessa dalle 16:45 alle 18:45; la finale invece continuerà fino alle 20. Come anticipato, cambiamenti anche alla conduzione: al posto di Flavio Montrucchio e Cristel Carrisi troveremo Giovanni Caccamo e Francesca Fialdini. Il primo è arrivato terzo al Festival di Sanremo; la seconda conduce Unomattina.

Un’interessante innovazione

Qual è questo cambiamento che ha a che fare, come si è detto, con i brani stessi? Sembra che due dei 15 concorrenti siano bambini stranieri, che rappresenteranno rispettivamente la Finlandia e il Regno Unito. Annika Anello Martin si esibirà in Pikku Peikko insieme a Iacopo Cioni, mentre Chiara Zuccheri Manning canterà l’inglese Choof the train. Un tocco internazionale che porterà una ventata d’aria fresca in uno show che ha subito un forte calo di ascolti negli ultimi anni. È questo il motivo della programmazione ridotta: trasmetterlo tutti i giorni finirebbe per rendere la vita troppo facile alla Mediaset. Pomeriggio Cinque, infatti, si trova in competizione con La vita in diretta e la Rai ha preferito non schierare un rivale “più debole”.