Il giornalista e conduttore Milo Infante fa, in un’intervista, un’analisi sull’impatto della Pandemia da Covid-19 sulle persone, il suo responso però non è positivo anzi, parla di un peggioramento non indifferente.

Il giornalista Milo Infante si sbottona sulle conseguenze della Pandemia, in occasione di un’intervista sul settimanale Vero. Secondo Infante il lungo periodo di Covid-19, in cui gli italiani hanno dovuto adattarsi a un modo di vivere completamente diverso da ciò che conoscevano, non li ha migliorati ma peggiorati.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

L’analisi di Milo Infante sulla Pandemia e le sue conseguenze non è positivo

Giornalista, conduttore e autore televisivo Milo Infante si è sempre occupato di dare uno sguardo alla socialità degli italiani. Secondo un’analisi che espone ai microfoni di Vero, la pandemia ha solo incattivito le persone. Quello che secondo alcuni sociologi poteva essere un miglioramento, secondo Milo Infante ha solo accentuato gli aspetti negativi degli italiani: “La pandemia non ci ha reso persone migliori: in giro vedo tanta rabbia, invidia e ignoranza. Basta fare un salto sui social per trovarle. Speriamo che i figli non imparino dai genitori, altrimenti non vedo bene il futuro”. La sua analisi dunque, non è positiva per gli italiani che in tempi di Covid-19 hanno forse ereditato una rabbia verso il mondo ancora peggiore di prima.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Uomini e donne, Gianni attacca Ciprian ma Andrea Nicole replica all’opinionista

Cesarini e Rodini, la rabbia dopo l’oro di Tokyo: “I followers contano più delle medaglie”