Il mondo dello spettacolo ed in particolare del teatro in lutto: morto il grande attore napoletano. L’annuncio e il ricordo dei colleghi.

Lutto nel mondo dello spettacolo e del teatro: è morto il grande attore Antonio Casagrande, all’età di 91 anni. Era stato grande protagonista della compagnia di Eduardo De Filippo. A darne la notizia, con un messaggio sui proprio accounto social, il figlio Maurizio, noto regista.

Morto il grande attore: il cordoglio per Casagrande

lutto mano candela
lutto mano candela

“E con oggi se ne va un pezzo della mia anima. Spero tanto che tu dall’alto possa sentire tutto l’amore e l’ammirazione di quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti. Darò qui notizie per i funerali che si terranno a Napoli”. Con queste parole Maurizio Casagrande ha annunciato la morte del grande attore, nonché suo padre, Antonio.

Un lutto durissimo e che vede il mondo dello spettacolo e del teatro in particolare, perdere una figura di spicco. Antonio Casagrande aveva partecipato alle trasposizioni cinematografiche delle più note commedie dei De Filippo, da “Sabato, domenica e lunedì” a “Ditegli sempre di sì”, ma anche l’indimenticabile “Filumena Marturano”, “Napoli Milionaria”, “Il sindaco del rione Sanità” e “Mia famiglia”.

Nel periodo più recente, precisamente negli anni Novanta, era stato impegnato con alcuni film di suo figlio, insieme anche a Vincenzo Salemme. Aveva preso parte ad “Amore a prima vista”, ricoprendo il ruolo di padre del protagonista e successivamente anche a “Una donna per la vita” del 2011. Ancora una presenza a “Babbo Natale non viene da Nord” del 2015. film diretto appunto da Maurizio Casagrande.

Anche Vincenzo Salemme lo ha voluto ricordare come riporta Quotidiano.net: “Conoscendolo di persona ho capito che Antonio era un artista molto particolare. Forse non ha ricevuto quello che avrebbe meritato, ma credo che questa mancanza sia stata conseguenza del suo carattere. Era un uomo che aveva un distacco quasi nobile da tutti gli interessi materiali, dai secondi fini, dalle diplomazie opportunistiche. Aveva conservato un tratto romantico che, anche grazie al volto dolcemente antico, lo faceva sembrare un cavaliere ottocentesco. E, allo stesso tempo, aveva lo spirito giovanile che gli donava uno sguardo ironico sempre rivolto al futuro. Ed era un uomo senza schemi, curioso e incapace di invidie e rancori. Gli ho voluto bene”, le sue parole.

Di seguito il post su Instagram del figlio Maurizio:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Daria Bignardi fa l’autostop ma nessuno si ferma: “Dopo 43 minuti…”

Carlo Conti la dolcissima dedica alla moglie con una “promessa”