Come pulire una perdita di liquido da una batteria? Ecco i metodi più sicuri per svolgere una pulizia accurata senza correre rischi.

Può capitare che una batteria, magari un po’ vecchia, perda del liquido dal suo interno. In questi casi venire a contatto con la pelle con questo liquido può essere pericoloso: infatti queste perdite devono essere trattate con molta cautela, e per pulirle bisogna seguire un procedimento ben preciso. Ecco quindi come fare per pulire una perdita di liquido dalla batteria!

Liquido della batteria: in caso di perdita come si procede?

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/batteria-riciclaggio-energia-22119/

Proteggi mani e viso. Come già accennato, le perdite delle batterie possono contenere sostanze chimiche che possono portare fastidi alla pelle, agli occhi e ai polmoni. È bene quindi indossare dei guanti in gomma o in lattice prima di maneggiare la batteria. Inoltre è consigliato indossare anche degli occhiali protettivi e una mascherina.

Usa un doppio sacchetto. Per vedere di quale tipo sono, bisogna mettere le batterie di piccole dimensioni in un doppio sacchetto di plastica trasparente. Invece per le batterie di grandi dimensioni, come quelle per auto, è consigliabile metterle in un sacco nero della spazzatura.

Determina il tipo di batteria. Fatto questo si deve capire con quale tipo di batteria con cui si ha a che fare. Le batterie per auto sono quasi sempre al piombo; invece per le batterie generiche usate nei vari elettrodomestici bisogna leggere l’etichetta con l’elenco dei materiali.

Bicarbonato di sodio. In alcuni casi, le fuoriuscite di liquido al piombo o nichel-cadmio, che possono corrodere diverse superfici, possono essere trattate con il bicarbonato di sodio, usandolo abbondantemente sulla perdita fino a che l’effetto effervescenza non svanisca.

Usare l’acido. Si può anche immergere un batuffolo di cotone imbevuto di aceto e di limone e si tampona la fuoriuscita del liquido fino a neutralizzarla.

Acqua. Si utilizza l’acqua per pulire le batterie al litio, che si trovano nei cellulari generalmente e anche negli orologi. Queste se perdono liquido sono potenzialmente pericolose: vanno buttate via in un sacchetto chiuso, e vanno pulite solo con l’acqua e niente altro.

Smaltimento. Per buttare le vostre batterie è bene rivolgersi a un ferramenta oppure usare gli appositi bidoni che si possono trovare in strada.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/batteria-riciclaggio-energia-22119/

Scopro le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Mascherine: ecco come fare il “salva orecchie” all’uncinetto

Come preparare un gel igienizzante mani fai da te