Le foreste raccontate nei libri: i luoghi che ritroviamo tra le pagine dei racconti esistono davvero

Dove si trovano le foreste di cui si parla nei libri? Luoghi magici che sembrano nascere dalla mente degli scrittori ma che in realtà esistono davvero. Scopriamole insieme.

Vi siete mai chiesti se le foreste dei libri esistano davvero? In molti casi, infatti, sono proprio le foreste ad essere i luoghi protagonisti di molti racconti e romanzi. Si tratta, non a caso, di luoghi magici che invitano al raccoglimento e alla riflessione.

Molto spesso si è portati a credere che questi luoghi esistano solo nella finzione. A spingere verso questa convinzione anche il contesto all’interno del quale vengono presentate. La bella notizia, però, è che esistono davvero e che le possiamo visitare. Scopriamo dove sono.

Le foreste (al di fuori) dei libri

Vi piacerebbe visitare di persona le foreste nei quali sono ambientati i libri che più avete amato? Sappiate che è possibile. Scopriamo quindi dove andare e cosa visitare di bello.

The Lorax: Si tratta di uno dei libri per bambini più famosi degli Stati Uniti. L’autore è il Dr. Seuss (nome d’arte dello scrittore Theodor Geisel). Dal libro è nato anche un film di animazione Lorax. Il guardiamo della foresta.

Al centro il tema dell’ecologia e del rispetto per l’ambiente. Ci troviamo all’interno di una suggestiva foresta. Nella realtà siamo nel Parco Nazionale del Monte Kenya;

Il Signore degli Anelli: Ci troviamo in Nuova Zelanda. Le foreste degli hobbit, infatti, sono state immaginate per la prima volta a Moseley Bog. Quest’ultima è una riserva naturale a due ore da Londra verso nord ovest. Il luogo in questione è un bosco palustre di 27 acri. Proprio qui, infatti, Tolkien si recava solitamente quando era bambino;

Il libro della giungla: Il famoso romanzo che Rudyad Kipling ha scritto per la figlia Josephine. La foresta di ambientazione è all’interno del Parco Nazionale di Pench, la riserva della tigre indiana.

Winnie the Pooh: Ci troviamo nel famoso Bosco dei Cento Acri. Il luogo che ha fatto sognare milioni di bambini esiste davvero. L’autore Alan Alexander Milner ha disegnato l’ambientazione partendo dal profilo della Foresta di Ashdown che presenta 6500 acri. Proprio in queste zone, infatti, lo scrittore trascorreva le vacanze insieme alla moglie e al figlio;

La foresta incantata dei libri

La foresta incantata esiste davvero? Sembrerebbe di si. Sulle rive orientali del Mar Baltico, al confine tra Lituania e Russia, sorge una vasta area silvestre che lascia letteralmente a bocca aperta. Si tratta della Foresta Incantata o Foresta Danzante.

Pini e abeti presentano forme strane e bizzarre. I tronchi degli alberi si torcono su se stessi, procedono a zigzag e strisciano sul terreno. Ad avvolgerla, inoltre, un silenzio surreale interrotto qua e la da flebili cinguettii.

Sulla sua origine si hanno poche informazioni. Sembra tuttavia che l’intera aerea sorga su nodi di Ley-lines. Queste ultime altro non sono che linee di forze telluriche che avrebbero generato l’incredibile aspetto degli alberi.

La buona notizia è che oggi avventurarsi nella Foresta Incantata non è più solo un sogno. Basta recarsi nella piccola enclave baltica russa di Kaliningrad (l’antica e medievale capitale prussiana di Konigsberg) e visitare il Parco Nazionale di Kurshskaia Kosà, che ospita, appunto la Foresta.

Partire alla scoperta delle foreste di libri non può che rivelarsi un’esperienza da provare soprattutto per coloro che amano la lettura. Sembrerà infatti di vivere e/o rivivere le avventure raccontate tra le pagine.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/1424553

ultimo aggiornamento: 10-08-2019

X