In poche e semplici mosse vi proponiamo alcune idee facili e veloci per realizzare dei lavoretti di Pasqua direttamente a casa vostra!

La Pasqua è un periodo dell’anno di festa, molto interessante dal punto di vista dei lavoretti da realizzare e in compagnia dei bambini (anche a scuola vengono fatti quasi sempre). Ci sono tantissime idee che potete ricreare direttamente a casa vostra senza bisogno di comprare particolari attrezzature. L’unica cosa importante è avere tanta fantasia e cercare in casa tutti quegli oggetti a cui volete dare una seconda vita. Scopriamo tanti lavoretti di Pasqua da realizzare!

Lavoretti per bambini
Lavoretti con il cartoncino
Le idee con il riciclo
Uova colorate
Il pulcino che esce dall’uovo

Lavoretti pasquali per bambini

Dai classici cucchiai di legno e fino alle uova di gallina, passando per i coniglietti pasquali fatti con i rotoli di carta igienica: queste sono solo alcune delle idee che si possono creare per rendere ancora più bella e colorata la Pasqua. Eccole nel dettaglio e le procedure specifiche per ognuno!

Lavoretti con il cartoncino

Per i meno esperti è consigliabile fare i primi lavoretti con dei progetti non troppo elaborati: allora perchè non usare il cartoncino? Facilmente reperibile e modulabile, è perfetto per realizzare delle creazioni colorate e allo stesso tempo resistenti. Ecco due idee:

Uova disegnate: su un cartoncino basterà ritagliare delle forme ovali e ritagliarle con delle forbici per ottenere la base delle proprie uova. In base al proprio gusto basterà colorarle come si preferisce: con le matite, i pennarelli o le tempere, saranno sicuramente bellissime! Se poi le volete ancora più luccicanti potete aggiungere dei glitter! Dopo averne create almeno 5, potete appenderle ad un filo di cotone o ad uno spago, oppure attaccarle al frigo!

Coniglietto pasquale: per crearlo basterà ritagliare un rettangolo della grandezza che preferite; incollate poi le due estremità per creare un cilindro. A parte potete disegnare due orecchie, dalla forma a goccia, per intenderci. Non appena sarà tutto pronto, basterà incollare le due orecchie al cilindro e poi disegnare gli occhi, le orecchie e i baffi. E il lavoretto è completato!

Si può fare la stessa cosa anche utilizzando i rotoli finiti di carta igienica, così si avrà il riciclo anche del materiale di carta. In questo caso si dovrà dipingere la superficie grigia con la tempera, del colore che più vi piace, e procedere come descritto in precedenza.

Le idee riciclo per i tuoi lavoretti di Pasqua

Il principio è di utilizzare quegli oggetti che abbiamo in casa e a cui vogliamo dare una seconda vita, magari in maniera divertente. Ecco due esempi:

Coniglietto sul cucchiaio di legno. Per questo progetto sono necessari solo un cucchiaio di legno da cucina (anche se rovinato non c’è problema!) e delle tempere. Dopo aver colorato uniformemente tutto il cucchiaio potete aiutarvi con un pennellino ed il colore nero per disegnare gli occhi, i baffi, le orecchie e la bocca del vostro coniglietto.

Barattoli porta cioccolatini o per creare un coniglio. Chi non ha a casa dei barattoli di vetro che non utilizza più? Per decorare la casa, sono perfetti da esporre nel periodo pasquale. In questo caso potete colorare i barattoli con dei colori spray oppure con le tempere e poi disegnare sopra dei pulcini o delle uova.

In alternativa, potete usare degli stencil a forma di coniglio per lasciare trasparente la forma da voi desiderata. In quest’ultimo modo, si può optare anche per riempire il barattolo con della sabbia colorata e poi creare il viso e le orecchie di un coniglietto.

Le uova colorate: il miglior lavoretto pasquale

Creare delle uova colorate (di gallina) farà divertire tantissimo sia grandi che piccini. Potete decidere se utilizzare delle uova sode o vuote: nel primo caso basterà farle bollire a lungo, mentre nel secondo si dovrà utilizzare una siringa per aspirare l’intero contenuto delle uova. Indipendentemente dalla soluzione che sceglierete, potrete poi colorarle con le tempere o con i colori acrilici. Se avete a disposizione anche dei pennelli più piccoli potete anche fare delle righe, dei pois o anche dei fiori su tutto il guscio.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Uova colorate e decorate
Uova colorate e decorate

L’alternativa ai colori artificiali sono i colori naturali: per colorare le uova basterà inserire in una pentola circa 7 centimetri di acqua e due tazze di alimenti come la barbabietola per uova blu, il cavolo rosso, gli spinaci per le uova verdi e il succo d’uva per uova viola.

Prima di tutto dovrete far bollire il contenuto della pentola per circa 30 minuti e poi lasciarlo raffreddare aggiungendo due cucchiai di aceto. Successivamente, si potranno immergere le uova e farle bollire all’interno della pentola per circa 12 minuti. Ecco pronte le vostre uova: colorate e fatte in casa!

Lavoretti di Pasqua facili: il pulcino che esce dall’uovo

Per quest’idea invece, con un pulcino tenerissimo che esce dall’uovo, innanzitutto occorre procurarsi una molletta di legno da bucato e dipingerla di bianco con tempere o colori acrilici. Mentre la molletta asciuga si disegnerà un piccolo uovo, dividendolo a metà con una linea spezzata: in questo modo si rappresenterà la crepatura del guscio da cui uscirà il pulcino.

Si ritaglia l’uovo e lo si divide in due metà seguendo la linea tracciata nel mezzo. Per un effetto più realistico si potrà ripassare i contorni irregolari dell’uovo con una sottile linea grigia o azzurra, disegnando anche delle piccole crepe che si spingono verso l’alto e il basso. Nel cartoncino giallo si dovrà disegnare un faccino più piccolo che rappresenterà un pulcino.

Disegnando gli occhi neri e il becco arancione, e con una piccola striscia di scotch biadesivo si incollerà la parte inferiore del pulcino alla molletta. Tenendo quest’ultima appoggiata su un piano in maniera da poter vedere il cerchio della molla che la tiene assieme, si incollerà il pulcino nell’estremità più lontana dall’impugnatura della molletta.

Dall’altra parte si incolleranno, sempre con pezzi di scotch, le due parti dell’uovo, in maniera che quando la molletta sia chiusa combacino ricomponendo il guscio, e quando la molletta venga aperta le due metà di separino, rivelando il pulcino.


Come lavare i plaid in casa? Consigli utili per pulire le coperte in lana o pile

Macchie di albume addio: come fare per eliminarle in un batter d’occhio