La ricetta rapida per fare il pane in casa

Direttamente dalle tradizioni mediorientale il pane che si cuoce in padella

chiudi

Caricamento Player...

La ricetta rapida per fare il pane in casa è perfetta da preparare per accompagnare aperitivi, cene amicali e finger food.

La pita, o pane arabo

Conosciutissima ormai anche in Italia, la pita, o pane arabo, viene preparata al momento per accompagnare il kebab o gli altri piatti della cucina araba. Si tratta di un impasto eseguito con farina 00 e lievito in polvere: questi due ingredienti consentono di seguire tempi di lievitazione molto brevi (brevissimi rispetto, ad esempio, a quelli necessari per far lievitare un impasto con il lievo madre) e accorciano moltissimo il tempo di preparazione.
La cottura invece, che avviene in padella, è più laboriosa della cottura del pane classico da forno perché le singole pagnotte vanno cotte una per una.

La ricetta rapida per fare il pane in casa: il pane arabo

Gli ingredienti per preparare circa 20 pagnotte di pane arabo sono: 1 kg di farina 00 setacciata, 1 cucchiaino di sale, mezzo cucchiaino di zucchero, un cucchiaio di olio di oliva, mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci non vanigliato, 2 tazze di acqua tiepida.

Molto simile a quello di un dolce, questo impasto si prepara in un’ampia ciotola in cui si versa la farna ben setacciata assieme al lievito in polvere, lo zucchero e il sale. Le polveri andranno mescolate con un cucchiaio di legno in modo che tutti gli ingredienti si mescolino in maniera uniforme e non si formino depositi di un solo ingrediente in un qualsiasi punto della ciotola. Si aggiungerà l’olio di oliva a filo continuado a mescolare con il cucchiaio di legno e poi, sempre a filo, le due tazze di acqua tiepida. Ne risulterà un impasto molto morbido, estremamente appiccicoso, che non potrà essere lavorato con le mani.
Una volta uniti tutti gli ingredienti, l’impasto dovrà essere lasciato a lievitare per qualche minuto. Compariranno delle bolle in superficie: a quel punto si dovrà mescolare di nuovo molto bene l’impasto, quindi coprire la ciotola con un panno umido e lasciare il tutto a lievitare per circa 2 ore.
Trascorse le due ore si dovranno formare 20 palline d’impasto aiutandosi con della farina per rendere il tutto più lavorabile e ogni porzione andrà ben stesa fino a formare un disco di una ventina di centimetri di diametro.
Utilizzando una padella che abbia grossomodo la stessa ampiezza si dovrà procedere a cuocere ogni singola pagnotta: la padella andrà ben scaldata sulla fiamma, quindi vi si posizionerà un disco di pasta e si coprirà con il coperchio. Quando comincerà ad uscire il fumo la pagnotta andrà girata e la cottura proseguita anche sull’altro lato fino a che risulti omogenea.
E’ importante tener presente che le prime pagnotte si cuoceranno in un tempo più lungo rispetto alle ultime, dal momento che rimanendo sul fuoco la padella si riscalderà sempre di più. Dopo aver cotto le prime dieci pagnotte sarà bene abbassare la fiamma per evitare di bruciare le successive.