La carriera di Aldo Montano

La carriera di Aldo Montano: dai campionati mondiali di scherma agli studi televisivi di “Quelli che il calcio” e “La fattoria”

chiudi

Caricamento Player...

Aldo Montano è uno schermidore e personaggio televisivo italiano. E’ stato il primo atleta della scherma a riscontrare un grandissimo successo nel mondo della televisione complice anche la sua storia d’amore con l’attrice Manuela Arcuri.

La carriera sportiva

Aldo Montano si afferma nel mondo della scherma seguendo le orme del padre e del nonno. Si forma presso il Circolo Scherma Fides di Livorno seguendo le lezioni di Beppe Nadi. La sua specialità è la sciabola con cui trionfa vincendo la medaglia d’oro durante i giochi olimpici di Atene 2004. Un grande successo a cui seguono altri grandi importanti riconoscimenti. Ad ottobre 2011, infatti, vince la medaglia d’oro durante i Campionati Mondiali di Catania battendo gli avversari nel torneo di sciabola individuale. A Londra 2012, invece, vince la medaglia di bronzo nel torneo di sciabola a squadre. Ritorna a vincere la medaglia d’oro, questa volta nel torneo a squadre, durante i Campionati del Mondo di Mosca 2015. Nel 2016, invece, ha trionfato durante il Trofeo Luxardo qualificandosi alla quarta Olimpiade.

La carriera televisiva

Dopo il grande successo ai giochi Olimpici di Atene 2004, la fama sportiva di Aldo Montano conquista a sorpresa anche il mondo della televisione. Tutto comincia con il programma “Quelli che il calcio” condotto da Simona Ventura dove l’atleta viene ospitato diverse volte sino a diventare una presenza fissa. Intanto la sua notorietà è in continua ascesa dopo che viene ufficializzata la sua relazione con l’attrice Manuela Arcuri. I due sono presenza fissa su tutti i settimanali di gossip diventando la coppia del momento. Nel 2006 Aldo partecipa come concorrente al reality televisivo “La fattoria” trasmesso su Canale 5. Resiste per sette settimane eliminato poi con il televoto. Parallelamente alle esperienze televisive diventa anche testimonial di importanti brand di moda posando per diversi fotografi. Nel 2004 viene insignito dell’onorificenza a Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana e presta il suo volto alla campagna sulla sicurezza stradale “Sulla buona strada”.

(fonte foto: Facebook)