Kimono di Kim Kardashian: cos'è e perché ha scatenato le polemiche

Se vi diciamo kimono vi viene in mente il Giappone? Sbagliato! (Secondo Kim Kardashian)

Il kimono di Kim Kardashian, che kimono non è, ha già fatto arrabbiare tutti su Instagram. Vediamo cosa si è inventata questa volta e la lettera dal Giappone…

Kimono, la nuova linea di moda di Kim Kardashian, è stata lanciata sui social il 27 giugno 2019. Si tratta di guaine contenitive pensate proprio per le curvy, come l’ideatrice. Le ha create intere, a body, a due pezzi, sgambate, e a pantaloncino… ha pensato proprio ad ogni forma e colore!

All’inizio di giugno 2019, se vi ricordate, la regina del soul Jennifer Lopez era stata paparazzata con addosso uno Spanx, la nota lingerie modellante americana. Avrà dato inizio ad una nuova moda?

Cos’è Kimono di Kim Kardashian?

Kimono Shapewear prende il nome proprio dalla realizzatrice (Kim, oh no!). Le fotografie, poi, sono state scattate nientepopodimeno che da Vanessa Beecroft, nota fotografa italiana specializzata nell’espressione artistica tramite tableau vivant. Il gioco di parole del nome della linea, però, non è piaciuto affatto ai cultori della popolazione nipponica che hanno tempestato di commenti negativi le prime fotografie su Instagram.

Kimono Kim Kardashian
Kimono Kim Kardashian

Non solo negativi, però. In tantissime hanno apprezzato l’inclusività del progetto che propone taglie dalla XXS alla 4XL e 9 sfumature di colore che si adattano più o meno ad ogni etnia. Ringraziando le fan, Kim ha infatti commentato: “Finalmente posso condividere con voi ragazze questo progetto che ho sviluppato durante l’ultimo anno“. “Molte di noi avevano bisogno di una soluzione a tutto questo.” Grazie, Kim.

Perché la polemica a Kimono?

È risaputo quanto i giapponesi e i filo-giapponesi siano rigidi riguardo le tradizioni. C’era da aspettarselo che, chiamando una linea di lingerie contenitiva come uno degli abiti da cerimonia più antichi e topici del Giappone, Kim avrebbe scatenato l’ira del popolo dei samurai.

“Hai idea di cosa sia un kimono? È irrispettoso e inappropriato usare questo nome e dimostra quanto sei ignorante, “Non voglio che la parola Kimono venga associato all’intimo” e ancora “Non puoi fare di Kimono il nome di un marchio. Be’, se non volete rischiare di offendere i giapponesi, ci sono sempre gli Spanx che indossa JLO

Cambio del nome della linea di lingerie?

Non sono bastati gli hashtag dei follower #kimOhNo! per far cambiare idea alla Kardashian: ci è voluta, udite udite, una lettera dal sindaco di Kyoto Daisaku Kadokawa che le chiedeva di riconsiderare l’appellativo. La risposta di Kim è arrivata presto, e ha scritto così ai suoi follower, cancellando la pagina di Kimono.

Quando ho annunciato il nome della mia linea l’ho fatto con le migliori intenzioni. I miei marchi e i miei prodotti sono costruiti con l’inclusività al centro e dopo un’attenta riflessione e considerazione, lancerò il mio marchio con un nuovo nome. Grazie.

fonte foto: https://www.instagram.com/kimkardashian/

ultimo aggiornamento: 27-08-2019

X