Un mix di relax e cultura

A poco a poco, Bucarest si sta scrollando di dosso l’aura cupa dovuta al suo passato comunista per trasformarsi in una città viva, eclettica ed energica. Piena di parchi verdi in cui rilassarsi ma anche di musei, palazzi storici e monumenti, è a tutti gli effetti una capitale europea in grado di offrire tante attrazioni quanto le altre. Basta anche solo un weekend a Bucarest per godersela, se si ha bene in mente cosa visitare e perchè: ecco quindi un piccolo aiuto per riuscirci!

Per un finesettimana tra l’ozio e il divertimento

Se non si ha voglia di camminare dalla mattina alla sera per poi ritrovarsi esausti quando cala la notte, l’ideale è godersi il lato easy della capitale: strade, parchi e giardini. Il Parco Cismigiu, per esempio, è tra i più romantici della città e pullula di alberi, fiori e laghetti. A differenza del più vasto Parco Herastrau, meta di turisti, questo è maggiormente frequentato da rumeni e permette di vedere coppie che si rilassano in barca e anziani che giocano a scacchi. Vale la pena anche un semplice giro per il centro storico, con la sua statua di Dracula e il monastero di Stavropoleos; di notte, però, tutto cambia e le vie si trasformano in luminose strade del divertimento.

Weekend a Bucarest come viaggio nel tempo

È il turno di chi invece non ne ha mai abbastanza di arte, architettura, storia e cultura: la prima tappa non può che essere l’imponente Palazzo del Parlamento, con le sue superfici in marmo e lampadari da tre tonnellate. Proseguendo un percorso che ha come tema la caduta del regime, la seconda visita va fatta al Memoriale della Rinascita in Piazza della Rivoluzione: un cono di marmo che infilza un’informe massa scura – il periodo nero della storia rumena.


Le associazioni consumatori in Toscana

Come seguire Naike Rivelli sui social