Scalare l’Acropoli e scendere nel sottosuolo ateniese per conoscere le radici della capitale greca

Idee per un week end ad Atene: 48 ore nella storia d’Europa attraversando l’antichità e la contemporaneità della Grecia

Una città che vive di storia

E’ innegabile: il fascino principale di Atene deriva dall’altissimo numero di monumenti e di reperti archeologici che connotano l’intera area urbana.
Un week end ad Atene deve necessariamente cominciare quindi con una visita all’Acropoli e al Partenone. In estate Atene e l’Acropoli in particolare sono estremamente calde: sarà necessario quindi equipaggiarsi con scarpe comode (no agli infradito), cappello, crema solare e una buona scorta d’acqua.
Scendendo dall’altura che domina Atene si attraverseranno due dei quartieri storici meglio conservati e più caratteristici dell’intera città: Plaka e Anafiotika, che sembrano rimasti immutati da millenni. In particolare Anafiotika conserva le case tipiche e le porte azzurre che nell’immaginario dei turisti costituiscono probabilmente la cartolina più tipica di Grecia. Qui si concentra anche la vita notturna della capitale greca, che si svolge come in tutti i paesi del Mediterraneo essenzialmente per strada.
Inoltre le zone di Psiri e Thissio si illuminano ogni sera della luce degli innumerevoli localini dove è possibile bere e mangiare in estate. Nella stagione più fredda la movida si sposta nella zone del porto del Pireo, facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici.

Cinque cose da vedere ad Atene: musei classici e musei sotterranei

I musei di Atene custodiscono veri e propri tesori d’arte antica e non vanno assolutamente persi. Oltre al Museo dell’Acropoli in cui tra le altre cose sarà possibile ammirare le cariatidi originali, prelevate dalla loggia dell’Eretteo per preservarle e sostituite con delle copie fedeli, è molto interessante il Museo Bizantino. Con le sue collezioni e soprattutto grazie ai suoi percorsi tematici offre uno sguardo ampio e variegato su tutte quelle forme d’arte che non fanno parte della classicità greca ma che hanno segnato profondamente la storia e l’arte di questa nazione.
La nuova linea metropolitana di Atene è un vero e proprio museo gratuito di arte antica e contemporanea. L’Attikò Metrò è relativamente recente ed è mantenuta in maniera impeccabile. I viaggiatori si spostano tra una stazione e l’altra soffermandosi a guardare mostre d’arte che espongono opere di artisti greci contemporanei e accanto ad esse reperti archeologici ritrovati durante gli scavi per la realizzazione delle stazioni.


Cinque cose da vedere ad Atene

I migliori anni ospiti e canzoni quarta puntata