Home Restaurant a Torino

Cenare in compagnia a un passo dalla Mole

chiudi

Caricamento Player...

C’è un nuovo trend nel mondo della ristorazione e del divertimento, e si chiama #socialeating. In che cosa consiste? Semplice: invece di andare a mangiare in un ristorante ed essere serviti in modo formale, si va a casa di altre persone. I proprietari mettono a disposizione le loro abilità in cucina, un menù a tema e il loro entusiasmo. Gli invitati pagano una cifra stabilita e contribuiscono con la loro presenza e le loro opinioni. Le location vengono definite Home Restaurant (ristoranti in casa) e ce ne sono in tutta Italia. In questa guida, scopriremo gli Home Restaurant a Torino.

Home Restaurant a Torino secondo Gnammo

Gnammo è la community di social eating con maggiore successo, e per questo permette di trovare i principali ristoranti fai da te anche del capoluogo piemontese:

  • cookINtorino, gestito dal cuoco Andrea. Organizza eventi a tema interessanti come “La Toscana incontra Torino”, tenutosi il 22 settembre in occasione del Salone del Gusto. In programma per il futuro, il 3 dicembre, una cena con piatti dell’infanzia e tra gli invitati uno dei protagonisti del Jazz Re:Found Festival.
  • Miss Bee, pseudonimo della cuoca Benedetta. Ha già organizzato 44 cene ed è specializzata in pasti ispirati a ricorrenze estere (come il Ringraziamento) e corsi di cucina. Il 30 novembre insegnerà a preparare brownies, cupcakes al limoncello e torta americana. Obbligatorio il grembiule da casa!
  • chicca.tortina, la cuoca di Chieri. Pur non trovandosi a Torino città, è una casa che vale la pena provare. La scelta è ampissima, tra cene di Natale, tapas spagnole, cibo vegano, Bagnacauda e focaccia. Non mancano i pasti ispirati ad altri Paesi, tra cui Francia e Israele.
  • Maurizio e Barbara, marito e moglie appassionati di cibo e buon vino. In programma il 2 dicembre una cena salentina in onore della regione d’origine di lui.