Pure dopo la morte alcune celebrità guadagnano milioni di dollari. Ecco la classifica di Forbes del 2020: al primo posto c’è Michael Jackson.

C’è chi in una vita intera fatica a sbarcare in lunario, chi invece pur essendo morto continua a far soldi, di cui a beneficiarne sono gli eredi. Come ogni anno, la celebre rivista Forbes ha stilato la classifica delle celebrità che, pur non essendo più in vita, guadagnano le cifre maggiori: al primo posto c’è Michael Jakcson, che da anni detiene il gradino più altro del podio in questa particolare classifica. Solamente due volte non è stato al primo posto da quando è morto: nel 2009 e nel 2012.

Le celebrità morte che hanno guadagnato di più nel 2020: la classifica di Forbes

Come detto in precedenza al primo posto troviamo Michael Jackson, che nel 2020 ha fatto registrare introiti per 48 milioni di dollari. Una cifra stellare direte? E’ invece una delle più basse da quando è deceduto nel 2009, basti pensare che nel 2009 i suoi guadagni erano stati superiori agli attuali di 12 milioni.

Al secondo e al terzo posto troviamo due scrittori e fumettisti: Dr. Seuss, con 33 milioni di dollari e il “papà” dei Peanuts Charles Schulz con 32,5 milioni.

Arnold Palmer, uno dei più grandi golfisti di tutti i tempi, è al quarto con 25 milioni di dollari: gli introiti sono il frutto di un accordo con l’azienda Arizona Beverages che produce una bevanda a base di the e limonata che porta il suo nome.

Al quinto posto c’è Elivs Presley, che da quando Forbes stila questa classifica è per la prima volta fuori dal podio. I guadagni della rockstar, dovuti alla sua casa trasformata in museo, nel 2020 sono stati di “soli” 23 milioni di dollari.

Kobe Bryant
Kobe Bryant

Al sesto posto c’è l’ex stella del basket americano Kobe Bryant, morto a gennaio in un incidente con l’elicottero: la sua autobiografia è però andato a ruba, così come il merchandising legato a lui, tanto che nel 2020 ha guadagnato 20 milioni di dollari.

Il cantante Juice Wrld è al settimo posto con 15 milioni di dollari e precede il collega Bob Marley, che grazie alla vendita di maglietta e gadget con il suo volto ha fatto fatturare nel 2020 14 milioni.

Al nono posto c’è invece John Lennon, con 13 milioni di dollari, al decimo Prince con 10 milioni.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Doc – Nelle tue mani: ci sarà la stagione 2… e c’entrerà il Covid

Motherland: Fort Salem, ecco tutto quello che c’è da sapere sulla serie TV