Scopriamo cosa c’è da sapere su Gina Lollobrigida: dall’incontro con Marilyn Monroe alle tormentate relazioni, tutto sulla splendida diva italiana.

Per molti è stata semplicemente la “Lollo”, ma Gina Lollobrigida è stata un vero mito del cinema italiano ed internazionale, e nonostante la sua morte rappresenta uno dei volti femminili del mondo dello spettacolo più celebri di sempre. La sua è stata una carriera sotto il segno della perfezione e del successo, ma se siete curiosi di scoprire qualcosa in più? Andiamo alla scoperta di tutte le curiosità e dei risvolti privati della vita privata dell’attrice.

Chi era Gina Lollobrigida: la biografia

Gina è nata a Subiaco, in provincia di Roma, il 4 luglio del 1927 sotto il segno del Cancro. L’attrice si è spenta il 16 gennaio del 2023. All’anagrafe come Luigia Lollobrigida, il padre, Giovanni Lollobrigida, è un produttore di mobili che ai tempi perse tutte le sue proprietà a causa di un bombardamento da parte degli americani, mentre la madre si chiamava Giuseppina Mercuri. La sua sarà fin da giovane una personalità spiccata soprattutto per quanto riguarda il campo delle arti, e non a caso si iscriverà all’Accademia di Belle Arti a Roma.

GINA LOLLOBRIGIDA
GINA LOLLOBRIGIDA

Pensate che, quando si trasferì con la famiglia nella capitale, i soldi scarseggiavano e così Gina, per aiutare, cominciò a vendere caricature disegnate a mano con il carboncino! Ma presto arrivò la svolta: era il 1947 quando partecipò, a quanto si racconta convinta da un amico, a Miss Roma. Arriverà seconda, e così andrà di diritto alle finali di Miss Italia dove addirittura otterrà il terzo posto.

Da quel momento Gina si lanciò a pieno nel mondo della recitazione, anche se a dire il vero già due anni prima, nel 1945, aveva recitato nella commedia Santarellina di Eduardo Scarpetta.

Nel ’49, poi, arrivarono i primi successi come Campane a martello (1949) e Fanfan la Tulipe (1952). Ma il mondo stava solo iniziando a conoscere una delle attrici più belle, talentuose e prolifiche del cinema internazionale… e non a caso dopo gli anni Cinquanta Gina sbarcò a Hollywood, diventando protagonista di tantissime produzioni destinate al grande schermo.

Gina Lollobrigida: la carriera successiva

Non solo cinema durante la sua carriera, visto che l’attrice è anche un’affermata fotografa che ha scattato artisti del calibro di Paul Newman, Salvador Dali, Audrey Hepburn e Ella Fitzgerald e scultrice con opere esposte in Spagna, Francia, America, Russia, Cina e Qatar.

Negli ultimi anni è stata premiata durante i David di Donatello con un premio molto speciale in occasione dei 50 anni dal primo David vinto nel 1956, prima vincitrice in assoluto, e nel 2010 ha preso parte alla trasmissione Novecento del mitico Pippo Baudo.

Nel 2011, a ben 14 anni di distanza dalla sua ultima apparizione sul grande schermo, ha recitato nella commedia Box Office 3D – Il film dei film ed è stata protagonista con Sophia Loren del documentario Schuberth – L’atelier della dolce vita di Antonello Sarno. Nel 2012 è stata ospite d’onore ai David di Donatello.

La vita privata di Gina Lollobrigida

Gina è stata più volte protagonista del mondo del gossip per via delle sue tormentate relazioni sentimentali. Nel 1949 ha sposato il medico Milko Skofic, un uomo che in quegli anni prestava servizio ai profughi presso Cinecittà. Fu non solo il primo matrimonio dell’attrice, ma dal rapporto nacque anche il primo figlio di Gina Lollobrigida, Andrea Milko Skofic. La coppia, tuttavia, ha divorziato nel 1971.

Ma dopo di lui, chi è stato il fidanzato di Gina Lollobrigida? Beh, la risposta non è così semplice. Infatti, solo nel 2003 l’attrice ha rivelato l’intenzione di sposare Javier Rigau, un imprenditore spagnolo che non solo era più giovane di lei di 30 anni, ma con cui era fidanzata in segreto… da almeno un ventennio! La loro relazione, così, esplose all’improvviso, e con lei le maggiori testate giornalistiche non solo italiane, ma del mondo intero.

Il matrimonio, però, alla fine non si celebrerà: l’uomo deciderà di rompere con lei… tramite il suo avvocato. Una storia, la loro, che finirà su tutti i settimanali anche per l’accusa di truffa ricaduta sull’imprenditore. La Lollobrigida, infatti, ha accusato l’uomo di averle fatto firmare nel 2012 una finta procura per sposarsi in Spagna.

Gina e il figlio: la causa legale

Nel novembre del 2021 Gina ha scelto Antonio Ingroia come avvocato per la causa che la vede protagonista contro il figlio. A ottobre, infatti, la Cassazione aveva confermato la sentenza della Corte d’Appello di Roma che aveva parlato dell’attrice come “bisognosa di assistenza nel compimento di atti di straordinaria amministrazione inerenti alla gestione del suo patrimonio e di società”, come riportato da La Stampa.

Gina aveva risposto così sui social: “Esigo il mio legittimo diritto di invecchiare senza essere derubata perché ho 94 anni e qualcuno sostiene che io non sarei abbastanza lucida per amministrare il mio patrimonio”. La sentenza è stata definita da Ingroia “francamente un po’ assurda. Vogliono farla passare per rimbambita ma non è così e su questo faremo partire la strategia del contrattacco”.

Nel dicembre dello stesso anno il legale ha richiesto la revoca dell’amministrazione di sostegno, promossa dal figlio. In merito a questo si lega anche la figura di Andrea Piazzolla, segretario della diva e factotum, denunciato dal figlio per aver sottratto negli anni sempre più parte del patrimonio dell’attrice, stimati in 3 milioni di euro.

Su Piazzolla però la diva si era espressa nell’ottobre del 2021 a Oggi in maniera più che positiva. “Ci siamo conosciuti nel 2009. C’era una mostra delle mie opere a Roma a Palazzo delle Esposizioni. Ci siamo stati simpatici da subito, eravamo in sintonia e così è stato per tutti questi 12 anni. Posso dire sinceramente che Andrea è l’uomo più importante della mia vita, il mio angelo custode, la mia sicurezza. Mi ha salvato la vita alcune volte portandomi subito in ospedale. Mi fa sentire giovane. Andrea vive da me assieme alla sua compagna e sua figlia alla quale hanno dato il mio nome. La bambina ha anche il mio stesso carattere, è una selvaggia. Mi ricorda tanto la mia infanzia” ha raccontato.

Gina Lollobrigida: le molestie e lo stupro

Nel 2018 l’attrice ha rivelato che, a 18 anni, sarebbe stata vittima di uno stupro. Un uomo, e più specificatamente un famoso calciatore della Lazio, l’avrebbe drogata e poi avrebbe abusato di lei: «Restai frastornata per diversi giorni. Piano piano iniziai a realizzare che quella sera ero stata violentata. Ma era un pensiero che cercavo di ignorare. Volli dimenticare. Per andare avanti. Ero vergine», ha rivelato a Libero.

L’attrice ha rivelato anche di essere stata in più occasioni vittima delle molestie da parte di alcuni uomini del mondo dello spettacolo, ma di essersi sempre difesa dalle avances. Ecco delle sue dichiarazioni riportate da FanPage«A me è capitato di ricevere questo tipo di offerte, le ho declinate anche in modo brusco, non mi sono mai sentita vittima degli uomini che hanno provato a portarmi a letto. La violenza sessuale è ben altra cosa. Da quella non ci si può sottrarre. Viene subita. Senza scampo. Quel senso di vergogna non può essere lavato via. E questo è il dramma della mia vita.”

La morte dell’attrice

Già nel settembre 2022 aveva destato scalpore il suo ricovero in ospedale a causa di una frattura del femore. E poi le sue condizioni non sono mai tornata come prima e nel gennaio 2022 è arrivata la notizia della morte, all’età di 95 anni.

Il legale della donna, Filippo Meschini, è stato uno dei primi a ricordarla, dicendo: “Era una persona straordinaria, che mi ha insegnato i valori più importanti e ha dimostrato la coerenza, il coraggio delle proprie idee. Valori che sono di esempio e che in una persona così celebre hanno un risalto ancora maggiore, perché dimostrano la sensibilità di cui era dotata e che manifestava nella sua arte“. E poi ha aggiunto anche ci sono alcuni rimpianti che non ha voluto specificare: “Sicuramente ci sono dei rimpianti, anche se non spetta a me dirlo. Quello che posso dire è che io mi auguro che la sua serenità sia rimasta integra, perché è quello che conta“.

3 curiosità su Gina Lollobrigida

– Il suo sogno è sempre stato quello di diventare un’artista, e più precisamente una scultrice. In casa sua conserva numerosi quadri e sculture fatte da lei.

– Ha avuto numerose storie d’amore con uomini famosissimi: tra loro Frank Sinatra, Yul Brinner e molti altri.

– Sembra che Marilyn Monroe fosse intimorita dalla Lollobrigida, tanto da dirle «mi chiamano la Lollobrigida americana».

Gina Lollobrigida: dove viveva e qual era il suo patrimonio?

Forbes nel 2019 ha stimato i guadagni dell’anno precedente in 75 milioni. Gina Lollobrigida ha abitato nella Capitale, a Roma, sulla via Appia Antica.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-01-2023


5 curiosità su Antonella Marino: la carriera, la denuncia e la vita privata dell’attrice

Chi era Milko Skofic, marito di Gina Lollobrigida