L’exotic shorthair, noto anche come esotic shorthair, è un gatto molto particolare e che si lega alla sua famiglia. Scopriamo tutto ciò che lo riguarda.

Tra le tante razze di gatti che vale la pena conoscere c’è quella dell’exotic shorthair. Si tratta di un gatto esotico, che vanta un pelo folto e lungo e che gode notoriamente di buona salute. Prima di prenderne uno con se in famiglia è però molto importante imparare a conoscerlo a fondo, scoprendo di cosa ha bisogno e come farlo inserire al meglio in famiglia.

Cosa c’è da sapere sul gatto exotic shorthair

L’exotic shorthair ha un carattere molto particolare.

exotic shorthair
exotic shorthair

Dal nome simile a quello dell’american e del british shorthair si tratta infatti di un gatto che adora stare in famiglia e che per questo tende a legarsi in modo particolare ad ogni membro della famiglia.
Oltre a farsi notare per il suo bell’aspetto, ha la particolarità di avere un miagolio molto particolare che usa per farsi sentire dai familiari e per indicare che ha fame.

Socievole, ama giocare con i bambini e tende ad andare abbastanza d’accordo sia con gli estranei che con altri animali. È inoltre un gatto che gode di buona salute e che in media non necessita di particolari cure.
Il suo manto può essere di diversi colori e andare dal bianco al nero, passando per il dorato, l’argentato e l’arlecchino. A volte può anche essere di due colori o più.

Quanto costa un exotic shorthair

Per quanto riguarda i costi l’exotic shorthair ha un prezzo che va dai 400 ai 900 euro.
A questa cifra vanno ovviamente aggiunte le spese per le visite periodiche dal veterinario, per il cibo e per tutto ciò che può rendergli la vita più confortevole.

Questa razza necessita inoltre di essere ben pulita ogni giorno e spazzolata almeno due volte a settimana. Tende infatti a fare la muta ogni giorno.
Per questo motivo alle normali cure giornaliere si dovrebbero aggiungere almeno tre lavaggi completi durante l’anno. Questi sono infatti indispensabili per eliminare il pelo che si stacca giornalmente e che non si riesce ad eliminare spazzolandolo. Detto ciò, le spese totali rientrano comunque nella media.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-01-2022


Animali senza artigli: quali sono e cosa li caratterizza

Claudio Santamaria e Francesca Barra: la storia dei loro cani