Esiste un momento perfetto per masturbarsi, ecco qual è

Forse non lo sapete, ma esiste un esatto momento della giornata perfetto per masturbarsi. Curiosi di scoprire qual è? Continuate a leggere…

chiudi

Caricamento Player...

Maggio è il mese della masturbazione, avete quindi una buona scusa per darvi da fare! Attenzione però: anche se probabilmente pensate che il momento migliore per masturbarvi sia semplicemente quello in cui vi sentite eccitati, le cose non stanno proprio così.

Certo, praticare autoerotismo è sempre piacevole, ma esiste un preciso momento della giornata, che secondo la scienza è perfetto per la masturbazione. Vediamo qual è!

Qual è il momento migliore per masturbarsi

Masturbarsi

Secondo la scienza, il momento migliore per darsi piacere da soli è la notte. Per l’esattezza, dovremmo tutti masturbarci prima di andare a dormire. Il motivo è molto semplice: la masturbazione spinge il cervello a produrre alcune sostanze chimiche che agiscono sull’umore e sul corpo, tra cui l’ossitocina.

Quest’ultima, oltre a darci un grande senso di piacere e felicità, ha anche un altro effetto: ci fa sentire stanchi. L’ossitocina, quindi, oltre a farci sentire bene, ha un effetto sedativo e ci fa cadere in una sorta di trance-post orgasmo. In pratica, proprio come dopo un soddisfacente rapporto sessuale, anche dopo la masturbazione potreste sentirvi talmente stanchi da non avere le forze di alzarvi dal letto. Inoltre, l’orgasmo può causare anche piccoli vuoti di memoria.

Ovviamente, non è una cosa che capita a tutti, così come non tutti dopo il sesso hanno sonno, non tutti si sentono stanchi dopo essersi masturbati. Se volete praticare autoerotismo durante il giorno, potete farlo tranquillamente, nulla ve lo vieta, ma sappiate che potreste avere questo piccolo effetto collaterale. Un aspetto positivo da non sottovalutare è che, se soffrite di insonnia e la sera non riuscite ad addormentarvi, per conciliare il sonno e dormire sereni potreste provare a masturbarvi, tentar non nuoce, anzi!