Poco prima delle elezioni USA 2020, Twitter ha introdotto alcune regole che dovrebbero spingere gli utenti a riflettere prima di pubblicare qualsiasi tweet.

Twitter, in vista delle 59esime elezioni presidenziali della storia degli USA, sta adottando alcune regole che dovrebbero spingere gli utenti a pubblicare contenuti solo dopo matura riflessione.

Con l’avvento dei social network, la vita delle persone è stata radicalmente stravolta. Anche i politici utilizzano queste piattaforme per diffondere idee, critiche e per creare delle vere e proprie campagne politiche. Basti pensare che Donald Trump, l’attuale Presidente degli Stati Uniti d’America, ha pubblicato ben 48 tweet in poche ore. Twitter ha però deciso di introdurre nuove limitazioni: scopriamole subito.

Twitter, ecco le nuove regole

Il 3 novembre 2020, i cittadini statunitensi saranno chiamati alle urne per scegliere chi sarà il prossimo Presidente. Twitter è stato invaso da pensieri, campagne politiche e possibili esiti. Proprio per questa ragione, il popolare social ha scelto di introdurre nuove regole.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Prima di tutto, Twitter ha confermato che vieterà a tutti, inclusi i candidati politici, di pubblicare dei tweet che potrebbero interferire con il processo elettorale. Gli utenti non potranno quindi dichiarare una vittoria prima che l’esito venga ufficialmente accertato.

Il social si riserva inoltre la possibilità di imporre restrizioni a tutti gli utenti che pubblicano post in cui sono riportate delle notizie false. Saranno ad esempio analizzate le campagne politiche e, in caso di informazioni fuorvianti, i tweet in questione saranno contrassegnati con una dicitura.

Lo stesso Donald Trump si è trovato più volte davanti a queste limitazioni, a causa dei propri Tweet (che spesso accendono delle discussioni). Recentemente, dopo essere risultato positivo al Covid-19 insieme alla moglie Melania, l’attuale Presidente degli USA ha pubblicato un tweet in cui si dichiara “immunizzato”.

Il post è stato immediatamente segnalato dal social network perché “viola le regole di Twitter sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose sul Covid-19”, ma non è stato eliminato.

Elezioni USA 2020 e il ruolo di Twitter

Il 3 novembre 2020, negli Stati Uniti d’America avranno luogo le 59esime elezioni presidenziali. I due candidati sono Donald Trump (Presidente uscente) del Partito Repubblicano e Joe Biden del Partito Democratico. Il Presidente che sarà eletto inizierà ufficialmente il mandato solo il 20 gennaio 2021.

Secondo un sondaggio del Washington Post-Abc, Biden (con il 54% dei consensi) mantiene il vantaggio su Trump (42%). Durante questo periodo subito antecedente alle elezioni, i candidati hanno spesso utilizzato Twitter, che si è quasi trasformato in uno strumento di propaganda politica. I responsabili del social network si sono quindi trovati quasi costretti a proporre delle valide soluzioni per garantire l’ordine anche nella piattaforma.


La Champions League in diretta su Amazon Prime Video

Superbonus 110% e non solo: tutti i bonus del 2020