Fiaba e favola sono la stessa cosa? Scopriamolo insieme andando a ricercare i tratti identificativi di questi due generi letterari spesso confusi come una cosa unica.

Fiaba e favola sono la stessa cosa? La risposta è no! Il termina fiaba deriva dal latino fabula, che significa racconto, un termine che a sua volta si è originato a partire dal verbo fari, ovvero parlare. Tuttavia, come avrete già capito, anche il termine favola deriva da fabula. Stessa derivazione, certo, ma significati leggermente diversi.

Volete scoprire dunque le differenze fra favola e fiaba? Allora cominciamo!

Che cos’è la fiaba: caratteristiche

La fiaba è una narrazione in prosa solitamente breve e che deriva da racconti popolari. I personaggi che animano la storia sono di fantasia, e dunque in una fiaba avremo a che fare con draghi, elfi, fate, orchi e tanti altri ancora. Solitamente il loro scopo è quello di intrattenere, e non è contenuto dunque alcun fine morale.

Castello Fiaba
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/castello-fantasia-buio-medievale-2596885/

Per quanto riguarda l’ambientazione, solitamente la storia si svolge in un tempo e in un luogo indefiniti, come ci suggerisce il classico attacco: «C’era una volta… in un posto molto lontano» o simili. La narrazione solitamente contrappone bene e male, e i protagonisti (o il protagonista singolo) devono cercare di raggiungere un obiettivo, per il quale dovranno affrontare sfide e ostacoli, ma durante il loro viaggio troveranno anche aiutanti che appoggeranno la loro causa. La storia termina con un lieto fine e il raggiungimento dell’obiettivo e la conseguente sconfitta delle forze del male.

Caratteristica fondamentale della fiaba è la magia. Spesso infatti accade che durante la narrazione i protagonisti vengano aiutati, subiscano o assistano a un sortilegio o a un evento magico. Altro tratto caratteristico è il linguaggio popolare, ricco di ripetizioni e modi di dire tramandati dall’oralità.

Che cos’è la favola: caratteristiche

Le favole sono dei brevi racconti e a differenza della fiaba possono essere sia in prosa che in versi. I protagonisti sono solitamente animali dalle sembianze antropomorfe, che sono dunque dotati di parola, pensiero e agiscono in maniera simile a quella degli esseri umani, ma è possibile anche che vi siano oggetti inanimati che prendono vita, oppure elementi della Natura.

Fiaba e favola
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/narrativa-storia-sogno-raccontare-794978/

Anche per quanto riguarda l’ambientazione la favola presenta dei tratti caratteristici che la discostano dalla fiaba: i luoghi, infatti, sono verosimili e attinenti al reale, e per di più, è assente l’elemento magico.

Fra le favole più famose sono rimaste quelle di Esopo, scrittore greco nato nel 620 a.C e di Fedro, autore latino che ripropose il genere a cavallo fra gli ultimi anni a.C e i primi anni d.C. Dalle loro storie, molte di queste diventate famose (La volpe e l’uva La cicala e la formica sono due delle più celebri) si coglie facilmente lo schema della favola, che spesso propone nel finale una sorta di lezione morale.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/castello-fantasia-buio-medievale-2596885/, https://pixabay.com/it/narrativa-storia-sogno-raccontare-794978/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
favola fiaba

ultimo aggiornamento: 26-11-2019


Dopo cena avete sempre fame? Ecco il motivo

Deepnude, la app che spoglia le donne finisce nell’occhio del ciclone: è maschilismo