Diete con semi oleosi

Sembra un controsenso: ma questi alimenti così calorici sono perfetti per una dieta

chiudi

Caricamento Player...

Diete con semi oleosi: è possibile? La risposta è sicuramente sì. I semi oleosi possono costituire dei piccoli spuntini estremamente sani a patto di non mangiarne in eccesso.

Proprietà nutritive e caloriche

I semi oleosi comprendono noci, nocciole, arachidi, mandorle, pistacchi, semi di zucca, anacardi e arachidi. Questo genere di alimenti contiene, come è risaputo, moltissime calorie. Le mandorle ad esempio arrivano a contenere tra le 500 e le 600 calorie ogni 100 grammi.
Le calorie sviluppate dai semi oleosi tuttavia vengono consumate rapidamente dall’organismo e non si accumulano sotto forma di grasso.

I grassi contenuti nei semi oleosi inoltre sono insaturi o polinsaturi, ovvero quella specie di grassi “buona” che non solo è benefica per il nostro corpo, ma riesce ad abbassare i livelli del grassi cattivi (quindi del colesterolo) responsabili del restringimento delle arterie e, nei casi più gravi, dell’arteriosclerosi.
Chi intende seguire una dieta ricca di fibre inoltre può contare sui semi oleosi soprattutto al mattino poiché la grande quantità di fibre in essi contenute produrrà una regolarizzazione intestinale che aiuterà a sgonfiare l’addome.

Diete con semi oleosi

I negozi specializzati, soprattutto quelli biologici, vendono delle confezioni che contengono un mix di semi oleosi perfetti per arricchire insalate oppure per costituire la merenda pomeridiana. Un piccolo spuntino a base di semi oleosi infatti provoca una prolungata e soddisfacente sensazione di sazietà, che dissuaderà dal consumo di altro cibo, magari meno sano e più calorico, nell’arco restante della giornata.
Inoltre, i semi oleosi accelerano il metabolismo basale  e per questo motivo sono spessi introdotti nelle diete dimagranti. I più comunemente utilizzati a questo fine sono i semi di sesamo, di zucca, di girasole e di lino. I semi di sesamo sono perfetti invece per coadiuvare diete depurative poiché favoriscono la diuresi e contribuiscono ad eliminare i liquidi in eccesso che si accumulano spesso a causa della ritenzione idrica di cui soffrono molte donne.