L’alimentazione che previene l’Alzheimer: tutto sulla Dieta Mind!

Oltre a perdere peso e a mantenerti in forma, con la Dieta Mind puoi diminuire il rischio di contrarre l’Alzheimer. E non solo… Scopriamo di più riguardo questo tipo di alimentazione!

Si avvicina molto alla dieta mediterranea, il regime alimentare seguito dalla maggior parte delle persone: la Dieta Mind nasce con lo scopo di proteggere l’organismo dall’ipertensione. Successivamente, però, è stato constatato che questo regime alimentare può aiutare a prevenire l’Alzheimer, una malattia molto diffusa in tutto il mondo.

Scopriamo di più riguardo l’alimentazione da seguire!

Dieta Mind per dimagrire: come funziona?

Come spiegato inizialmente, la dieta in questione può aiutare a prevenire l’Alzheimer o a proteggere l’organismo dall’ipertensione. Come ogni dieta, però, dal momento in cui vengono inseriti alimenti nutrienti e sani, potrebbe essere d’aiuto anche a chi vorrebbe perdere peso.

cereali
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cereali-integrali-2234649/

Partiamo dal presupposto che viene suddivisa in due gruppi: 10 elementi da privilegiare e 5 da limitare. Nel gruppo più grande, quindi, troviamo le verdure a foglia verde, la frutta secca, i fagioli, il pollame, i cereali integrali e altre verdure. Ogni giorno sulla nostra tavola non possono mancare tre alimenti: i cereali integrali, l’insalata verde e un altro tipo di verdura.

Nei cibi da limitare troviamo il burro, i formaggi e il fritto. Ovviamente, se li eliminiamo completamente dal nostro stile di vita sarebbe la scelta migliore. Inoltre, nella dieta Mind è possibile bere un bicchiere di vino al giorno!

Dieta Mind: i benefici

Chi decide di seguire questo stile di vita, quindi, ha maggiore probabilità di diminuire il rischio di Alzheimer. Inoltre, può mantenersi in forma e perdere i chili di troppo, solo se correlata ad un’attività fisica.

I benefici della dieta vengono dimostrati scientificamente da uno studio realizzato dalla Rush University Medical Center: la coautrice, Martha Clare Morris, insieme ai suoi colleghi, ha analizzato per diversi anni ricerche su alimenti e sostanze nutritive che sembrerebbero dare effetti più che positivi al cervello. In più, hanno analizzato per diversi anni i partecipanti e hanno esaminato il loro stile di vita e la loro alimentazione abitudinaria.

Difatti, i ricercatori consigliano questo regime alimentare a tutti coloro che hanno avuto un ictus in modo da proteggerli da un declino cognitivo. Nonostante ci siano delle conferme, gli studiosi ritengono opportuno effettuare altri studi scientifici a riguardo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cereali-integrali-2234649/

ultimo aggiornamento: 24-03-2019

X