Come scegliere il cuscino: guida e consigli per dormire bene

Spendiamo circa 230 mila ore a dormire durante la nostra vita. Per goderci al meglio tutte le ore di sonno basta scegliere il cuscino più adatto per ognuno noi!

Il cuscino rientra tra quei pochi oggetti che ci accompagnano per tutta la vita: non passerà mai di moda e difficilmente potremo farne a meno. Per sfruttare al meglio tutte le ore di sonno e di riposo basta dormire con il guanciale che più ci si addice. Di lattice, di piuma o in Memory Foam, sono tanti i materiali e i modelli tra cui scegliere. Per andare sul sicuro bisogna fare un’analisi della posizione principale in cui si dorme, oltre che alla comodità a cui siamo abituati. Tutti, e dico proprio tutti, possono trovare il cuscino che assicurerà sonni riposati; ti basterà seguire i nostri consigli!

Dimmi in che posizione dormi e ti dirò che cuscino usare

Fondamentale per trovare il modello migliore è l’analisi delle posizioni in cui si dorme. Vi sarà sicuramente capitato di svegliarvi nel cuore della notte: in che posizione eravate? Al mattino, quando si spegne la sveglia, in che posizione siete? Se sapete rispondere a queste domande vediamo come scegliere il guanciale più adatto!

Posizione supina. Per chi dorme in questa posizione bisogna garantire un certo sostegno alla cervicale, sostenendo anche il collo e le spalle. Il cuscino in piuma o in Memory Foam risulta particolarmente efficace. Ancora meglio preferire un guanciale morbido e dallo spessore medio: attenzione a non esagerare con modelli troppo alti che vanno a incurvare eccessivamente la cervicale, oppure modelli troppo bassi che non sorreggono abbastanza.

Cuscino
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/woman-lying-on-white-textile-touching-white-pillow-33690/

• Chi dorme sul lato deve mantenere la colonna vertebrale in linea retta orizzontale: in tal caso il cuscino dovrà essere abbastanza duro per garantire un certo sostegno alla testa evitando di farla sprofondare. Come materiale si dovrebbe preferire il lattice, abbastanza anatomico da mantenere un ottimo sostegno. Va anche bene il Memory Foam.

A pancia in giù. Chi dorme in questa posizione dovrebbe cercare il più possibile di evitare il cuscino; se proprio non si riesce a farne a meno è meglio scegliere un modello molto basso e morbido per evitare di alzare innaturalmente la testa. Il materiale da preferire è la piuma o il sintetico.

Il modello da scegliere per problemi specifici

Chi soffre di cervicale o dolori frequenti alla schiena deve prestare massima attenzione al guanciale che utilizza. In queste situazioni, se non si dispone di un cuscino studiato appositamente per la propria fisicità, si deve scegliere il modello anatomico. In lattice, ma ancora meglio in Memory Foam, sono le soluzioni più adatte per evitare lo sviluppo di contrazioni muscolari.

Coloro che hanno problemi più o meno gravi con l’allergia agli acari della polvere devono scegliere un cuscino che non influisca ulteriormente. Indipendentemente dalla posizione in cui si dorme, si consiglia un modello in lattice con spessore medio-alto. Consentendo una buona traspirazione, questo materiale insieme al Memory Foam evita il proliferarsi di batteri.

Scopri tutto anche su come realizzare dei meravigliosi cuscini fai da te!

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/woman-lying-on-white-textile-touching-white-pillow-33690/

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X