Quali sono le cause della dermatite mani? Scopriamo insieme cosa fare quando palmi, dita e zona dorsale delle mani si irritano.

La dermatite mani è particolarmente fastidiosa e, per qualcuno, diventa anche motivo di disagio. Quali sono le cause? Scopriamole insieme e vediamo se ci sono rimedi naturali che si possono considerare davvero efficaci e risolutivi.

Dermatite mani: sintomi e cause

Una delle manifestazioni più diffuse della dermatite è la dermatite mani, detta anche eczema alle mani. Generalmente, si localizza sui palmi, tra le dita e sulla zona dorsale dell’arto in questione. Questa particolare allergia alle mani si può manifestare sia durante l’infanzia che in età adulta. I sintomi più comuni sono: bruciore, arrossamento, prurito intenso, screpolatura, desquamazione e, in alcuni casi, tagli, sanguinamenti e croste. Quando, invece, sono presenti bollicine con liquido viscoso, si tratta di eczema disidrosico. Le tipologie più diffuse di infiammazione alle mani sono tre:

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Mani
  • dermatite da contatto mani: è provocata dal contatto dell’epidermide con sostanze naturali o chimiche che scatenano una reazione allergica o irritativa. Nel primo caso si tratta di una vera e propria reazione allergica, mentre nel secondo entra in ‘gioco’ un danneggiamento della cute tramite il contatto ripetuto con sostanze aggressive.
  • dermatite atopica mani: è causata dalla concomitanza di fattori genetici e ambientali ed è cronica. Generalmente, si presenta quando il sistema immunitario è indebolito e il corpo entra in contatto con sostanze che scatenano una reazione infiammatoria eccessiva da parte delle cellule cutanee.
  • dermatite alle mani da stress: è una reazione psicosomatica che si manifesta quando un individuo è sottoposto a stress eccessivo.

Eczema alle mani: cura e rimedi naturali

L’eczema alle mani si può prevenire, scegliendo con cura i prodotti con cui lavarle. Preferite detergenti delicati, che non aggrediscono la barriera protettiva della cute. Inoltre, se il vostro lavoro prevede l’utilizzo di sostanze chimiche, utilizzate dei guanti in cotone o in materiale ipoallergenico. Per quanto riguarda la cura, questa cambia in base alla causa scatenante. Pertanto, soltanto uno specialista vi potrà consigliare in merito al trattamento più adatto. In alcuni casi, infatti, potrebbe essere necessaria una pomata cortisonica oppure un antistaminico.

I rimedi per dermatite possono particolarmente efficaci, ma è bene sottolineare che questa seconda soluzione si può scegliere solo dopo aver chiesto il consulto di un medico. Il primo alleato della pelle rovinata è la cera d’api, che oltre a nutrirla è in grado di calmare l’arrossamento e il prurito. Una valida alternativa è l’olio d’oliva, utilizzato dalle nonne fin dai tempi dei tempi, oppure l’olio di cocco diluito con un po’ di latte, che può donare un grande sollievo. Infine, anche la cara e vecchia camomilla per un impacco locale è utile per placare il prurito.


Scopri come idratare la pelle e nutrirla in profondità

Xerostomia: cos’è, quali sono le cause e come si cura