Cos’è il latte di soia?

L’alleato di chi non tollera i latticini e di soffre di colesterolo alto

chiudi

Caricamento Player...

Cos’è il latte di soia? Si tratta del succo ricavato dai semi di soia. Molto diffuso in oriente, i sui benefici sulla salute sono indubbi.

Cos’è il latte di soia?

E’ improprio chiamarlo latte, dal momento che si tratta di un alimento di origine completamente vegetale. Fu prodotto per la prima volta in Cina in cui cresceva originariamente la pianta della soia prima di essere diffusa in tutto il mondo. Il latte di soia e le preparazioni che partono da esso (ad esempio il tofu) sono ancora originarie della Cina, e si diffusero solo in seguito in Giappone.

Il latte di soia si produce dalla soia intera essiccata, che viene messa per diverse ore in acqua pura affinché si reidrati. Una volta reidrata la soia viene semplicemente macinata. Il composto viene allungato con acqua per raggiungere la consistenza e la fluidità desiderata e quindi viene messo a bollire con sale o zucchero ( per ottenere rispettivamente latte di soia salato o dolce). L’ebollizione, che viene protratta per almeno 15 minuti, serve a migliorare le qualità organolettiche del prodotto, nonché a sterilizzarlo per migliorarne la conservazione e la digeribilità. Una volta bollito il latte viene filtrato per eliminare completamente la parte solida della soia che è sopravvissuta alla macinazione e alla bollitura.

Una salutare “bevanda vegetale”

Per quanto comunemente sia chiamato “latte”, la normativa europea impone di specificare sulle confezioni messe in vendita, che si tratta di un prodotto di origine vegetale. Il latte di soia ha un ottimo apporto proteico (simile a quello del latte vaccino) e un bassissimo contenuto di zuccheri. E’ in grado inoltre di abbassare la quantità di zucchero presente nel sangue, aiutando a tenere sotto controllo il tasso glicemico e allo stesso tempo a combattere il colesterolo cattivo.