Di cosa parla Agorà 2017?

Quattro puntate speciali per il talk show Agorà 2017 condotto dal giornalista Gerardo Greco, in prima serata ogni martedì.

chiudi

Caricamento Player...

Il giornalista Gerardo Greco è protagonista, insieme ai suoi numerosi ospiti, di quattro puntate speciali del programma televisivo Agorà 2017, che di solito va in onda nella fascia mattutina di Rai Tre.

Di cosa parla Agorà 2017?

Le quattro puntate speciali di Agorà 2017 sono degli approfondimenti delle tematiche già sviluppate durante le edizioni mattutine. Al centro dell’attenzione della prima puntata speciale del talk show, andata in onda il 10 gennaio, ci sono state il tema del problema migranti e dell’emergenza gelo, che sta interessando l’Italia in queste giornate invernali, soprattutto nell’area centro meridionale. Le puntate serali sono composte da numerose inchieste e reportage sul territorio al fine di dare un quadro complessivo su ciò che sta accadendo in Italia in queste settimane.

La puntata di martedì 17 gennaio

La puntata di martedì 17 gennaio di Agorà 2017, sarà intitolata “Divisi a metà” e avrà come tema principale il problema del “posto fisso” e dei “migranti”. Per questa seconda puntata il giornalista e conduttore Gerardo Greco partirà da alcuni dati appena pubblicati che mettono in risalto la distribuzione della ricchezza nel nostro paese. Come al solito non mancheranno ospiti, documenti e reportage sul territorio al fine di mettere in luce le problematiche reali italiane. Per quando riguarda la seconda parte del talk show, si parlerà ancora di problema del lavoro e di soldi. Quella del 17 gennaio è la seconda puntata delle quattro che vanno a comporre l’edizione speciale in prima serata del famoso programma mattutino. Una grande occasione per il giornalista e conduttore Gerardo Greco che ha così la possibilità di mettersi in gioco con un programma in prima serata.

L’edizione serale di Agorà 2017 si concluderà il 14 febbraio quando avrà inizio il nuovo programma di Bianca Berlinguer, #Cartabianca a colori.

Fonte foto copertina: facebook.com/agorarai/