I consigli pratici per il decluttering

Come liberarsi del superfluo

chiudi

Caricamento Player...

I consigli pratici per il decluttering sono molto pochi: bisogna solo capire come metterli in pratica nel modo più giusto per noi.

Cosa serve per fare decluttering?

Ordine mentale: bisogna innanzitutto stabilire una tabella di marcia serrata e rispettarla a tutti i costi. La casa andrà divisa in sezioni da affrontare una ala volta. La giornata o la settimana andranno divise in momenti da dedicare al lavoro di decluttering. Una volta terminato il riordino di ogni sezione gli oggetti scartati andranno smaltiti senza procrastinare.
Scatole di varie dimensioni: durante il processo di decuttering ogni oggetto che prenderemo in mano dovrà immediatamente (o quasi) trovare un’altra destinazione da quella originaria. Serviranno delle scatole in cui operare la divisione tra gli oggetti da buttare, gli oggetti da regalare e quelli da riciclare. Gli oggetti da tenere andranno semplicemente messi da parte e riposti in maniera più ordinata dov’erano dopo aver ultimato lo scarto. Se abbiamo intenzione di riporre in garage o in ripostiglio degli oggetti che non intendiamo buttare ma che non ci servono nell’immediato, potremo acquistare delle scatole di plastica trasparente che ci rendano più facile individuare cosa contengono anche dopo averle riposte.

I consigli pratici per il decluttering efficace

Dopo aver stabilito la zona da riordinare si deve procedere ad esaminare ogni singolo oggetto in essa contenuta, decidendo cosa farne.
Decidere in tempi brevi è fondamentale, altrimenti si finisce per lasciarsi trasportare dai ricordi, dalla nostalgia o dall’indecisione rendendo lunghissima l’operazione di decluttering.
La cosa migliore da fare sarebbe lasciare gli oggetti con un alto valore affettivo per ultimi, mettendoli magari in una scatola a parte a cui dedicarsi quando si è terminato di organizzare il resto. Si potrebbe pensare anche di raccogliere tutti gli oggetti da cui non vogliamo separarci ma che non intendiamo buttare in un’unica scatola da conservare.
Il decluttering si considera concluso nel momento in cui gli oggetti che si dovranno tenere saranno riposti in maniera ordinata e funzionale nei mobili o nelle stanze a cui sono destinati.