Consigli per un salotto outdoor

Qualche dritta per renderlo perfetto

Se c’è una parola chiave nell’arredamento di oggi, è multifunzionalità: la capacità di un ambiente di servire molteplici scopi. E il concetto che rappresenta maggiormente questa filosofia è il salotto outdoor, la trasformazione del terrazzo in zona living primaverile ed estiva. Non basta infatti prendere un tavolo e delle sedie da dentro casa e spostarli all’esterno all’occorrenza. Serve un’idea, uno stile, e lo spazio adeguato a metterli in pratica. Continuate a leggere questa guida per alcuni utili consigli per un salotto outdoor.

Naturale o in contrasto

La prima domanda da porsi è “Voglio che il salotto sia in armonia con il giardino?” Non è detto infatti che la risposta sia affermativa. Per chi vuole creare un effetto naturalistico, quasi di immersione nel verde, il consiglio è optare per il rattan o il giunco. Sono materiali che si integrano con lo spazio esterno senza creare un contrasto di stile. Lo stesso vale, ovviamente, per legno e ferro battuto. Per chi invece vuole dare vita a una sorta di distacco, i materiali giusti sono plastica e metallo. Quale che sia la scelta, valutate anche lo spazio: tavoli circolari per terrazzi piccoli, ma rettangolari e stretti per porticati estesi in lunghezza.

I migliori consigli per un salotto outdoor

Non c’è niente di più chic di un salotto in bianco e nero, ma anche in questo caso lo si può integrare con la natura. Anche i materiali moderni, infatti, sono abbinabili a piante ornamentali e fiori sparsi. Con grandi vasi e lampadine appese, inoltre, si può ricreare una bellissima atmosfera vacanziera. Dare importanza anche alla copertura, che può essere una tenda ma anche un suggestivo muro di vite americana. Sotto la copertura va posizionata la zona più intima, quella dei divani, mentre il tavolo da pranzo starà benissimo immerso nel verde.