Guida alla scelta del capo giusto

Il marchio Roy Roger’s è ufficialmente tornato alla ribalta, e con lui il trionfo del denim in tutto il suo splendore vintage. Il tessuto in jeans va bene per pantaloni, magliette, camicie, persino tutone e maxi-abiti: un modo per essere sia sportive che alla moda, sia comode che trendy. Oltre che di persona, i capi d’abbigliamento di questa azienda italiana sono acquistabili presso il suo store online, ma come fare a capire come vestono le taglie Roy Roger’s senza la possibilità di provarle in camerino? Scopriamolo.

Come muoversi dentro l’e-store

Una volta scelta la categoria d’interesse (uomo o donna) e il tipo di vestiario che si vuole acquistare (accessori, camicie, bermuda, gilet eccetera) basta cliccare sul capo d’abbigliamento prescelto per vederlo prima di tutto davanti e dietro, e per accedere a una serie di opzioni molto utili. Cliccando su “descrizione”, infatti, il sito permette di scoprirne la vestibilità: tendenzialmente regular (regolare) o slim/skinny (stretta) – come accade per i jeans a sigaretta. Alla fine della descrizione è possibile scoprire anche quale taglia indossa la modella raffigurata, per farsi un’idea più precisa con i propri occhi.

Come vestono le taglie Roy Roger’s: la tabella-guida

Sempre all’interno della pagina del singolo capo, tra le opzioni di scelta della taglia e il pulsante di acquisto, è possibile cliccare sulla cosiddetta size guide: si aprirà una piccola schermata contenente la tabella delle taglie Roy Roger’s. Quella da donna, in particolare, comprende maglieria, camicie, capi spalla, pantaloni, gonne, abiti, scarpe, cinture e persino guanti. Questi ultimi due accessori prevedono la conversione da pollici a centimetri, mentre gli altri capi permettono di capire la corrispondenza tra taglie statunitensi, britanniche, italiane ed europee. Si spazia dalla 38 (taglia 2 negli USA) alla 46 (taglia 10 negli USA); le modelle sul sito indossano tendenzialmente una 26. E ora, via agli acquisti!


Idea per un weekend a Lussemburgo

Elisa Isoardi, chi è?