Come si usa la spazzola viso

Guida all’utilizzo del dispositivo

chiudi

Caricamento Player...

Sempre più donne comprano la spazzola viso, un oggetto che permette di pulire l’epidermide in maniera profonda e far assorbire i detergenti applicati. Erroneamente alcune pensano serva a rimuovere il trucco, mentre è fondamentale utilizzarla dopo averlo ormai rimosso. In questo modo la detersione della pelle avviene più facilmente, e le setole stimolano la circolazione e distendono i muscoli del viso. Ma come si usa la spazzola viso, quando e per quanto tempo?

Istruzioni step by step

  1. Bagnare con un po’ d’acqua sia il volto, già struccato, che le setole della spazzola. Questo passo è fondamentale, perchè se lasciata asciutta l’epidermide può irritarsi a causa dello sfregamento.
  2. Applicare un detergente per la pulizia del viso, sulla pelle oppure direttamente sulla spazzola. Può essere un prodotto a propria scelta, senza particolari restrizioni.
  3. Mettere in funzione l’apparecchio e far passare le setole in movimento sulle zone desiderate, del viso, del collo o del decolleté. I movimenti devono essere circolari e leggeri, non è necessario applicare pressione.
  4. Sciaquare le zone pulite con acqua tiepida o fresca, poi tamponare con l’asciugamano.

Come si usa la spazzola viso: frequenza e durata

La durata di una singola sessione non dovrebbe superare il minuto, altrimenti la pelle può arrossarsi. Ci sono spazzole che si spengono da sole al raggiungimento dei 60 secondi, consigliate rispetto a quelle a spegnimento manuale. Ma anche le seconde vanno bene, a patto che si tenga sotto controllo il tempo. Dei 60 secondi necessari, impiegarne 40 per la zona T (mento, naso e fronte) e gli altri 20 equamente tra le due guance. Si può decidere di dedicarne altri 20 al collo e al decolleté, in aggiunta. E la frequenza? Si consiglia una volta al giorno, prima di dormire. O comunque massimo due, la mattina e la sera, non di più.