Come possiamo pulire il camoscio al meglio e rimuovere le macchie, ridando al tessuto la sua bellezza e lo splendore naturale senza danneggiarlo?

Avete acquistato delle splendide scarpe in camoscio o una deliziosa giacca ma si è sporcata? A volte basta poco per macchiare un tessuto così delicato, soprattutto le tinte più chiare. Di certo non lo si può infilare in lavatrice e procedere a un normale lavaggio. Le scarpe, poi, sono ancora più difficili da smacchiare.

In commercio ci sono molti detersivi di qualità, che però costano un occhio della testa e magari si utilizzano poco e restano isolati in un angolo della casa. Perché, allora, non utilizzare dei rimedi infallibili a costo zero? Ecco come pulire il camoscio e rimuovere le macchie in pochissimi secondi e senza sprechi.

Come pulire il camoscio col bicarbonato?

Il primo rimedio naturale che vi proponiamo è quello a base di bicarbonato.

Pulizia camoscio con bicarbonato
Pulizia camoscio con bicarbonato
  1. Prendete del bicarbonato;
  2. Applicare un po’ di prodotto sul tessuto;
  3. Strofinate il tutto: non applicate liquidi altrimenti rimarranno le macchie.

Le scarpe di camoscio, quando si macchiano, sono molto difficili da pulire, ma con questo rimedio naturale torneranno perfette.

Come lavare il camoscio con altri rimedi naturali?

Un metodo tra i più conosciuti dalle nonne e dalle vecchie zie è il classico sapone di Marsiglia. Come fare ad adoperarlo? È semplicissimo!

Pulizia camoscio con sapone di Marsiglia
Pulizia camoscio con sapone di Marsiglia
  1. Inumidite leggermente il sapone di Marsiglia;
  2. Strofinate direttamente sulla superficie. Vedrete che un po’ alla volta la macchia verrà via;
  3. Se vedete che non si sbianca subito non insistete altrimenti il tessuto si potrebbe rovinare. Lasciate agire per dieci minuti;
  4. Rimuovete con un panno umido.

In alternativa al sapone si può utilizzare l’aceto di vino bianco. Attenzione, però, a non utilizzarlo direttamente sul tessuto per non rovinarlo.

Pulizia camoscio con aceto di vino bianco
Pulizia camoscio con aceto di vino bianco
  1. Diluite l’aceto di vino bianco in un recipiente con la stessa quantità di acqua;
  2. Bagnate la punta di un canovaccio di cotone;
  3. Strofinate delicatamente la zona da trattare e in pochi secondi la macchia inizierà a dissolversi;
  4. Dato che resterà umido vi consigliamo di asciugarlo con un asciugacapelli alla temperatura minima e ad almeno 15 centimetri di distanza. Vedrete che il camoscio sarà tornato come nuovo.

Lavare il camoscio in lavatrice: si può fare?

Si può anche optare per lavare il vostro capo in camoscio in lavatrice, ma ci sono delle controindicazioni da conoscere.

  • Il vostro vestito deve essere messo nel cestello da solo e girato al contrario.
  • Bisogna utilizzare un programma delicato della lavatrice, o uno specifico per la lana.
  • Bisogna inoltre utilizzare solo l’ammorbidente; niente detersivi.
  • Dopo il lavaggio bisogna spazzolare la pelle di camoscio con una spazzola apposita.

Ecco un video di riepilogo:

Fonte foto: https://pixabay.com/it/scarpa-lacci-scarpe-di-camoscio-522406/

ultimo aggiornamento: 06-11-2018


Mani gonfie: cause e rimedi

Porti gli occhiali? Ecco i 10 tucchi che non puoi non conoscere