Come portare i capelli a 55 anni

Tutti i consigli per ringiovanire il volto a 55 anni con un taglio di capelli alla moda!

chiudi

Caricamento Player...

I capelli sono uno strumento fondamentale per una donna per aumentare il proprio fascino, per mostrarsi curata e in ordine, ma anche per ringiovanire i lineamenti maturi: a 55 anni, quando la pelle non è più quello di una ventenne, si dovrebbe puntare a dei tagli di capelli e a dei colori che non appesantiscano i tratti e che aiutino a dimostrare qualche anno in meno.

Nello scegliere il taglio è consigliato optare per dei tagli scalati e leggeri, in modo da non appesantire i lineamenti del volto: infatti i tagli corti sono quelli che incorniciano meglio il viso e regalano un look fresco e giovanile, ma allo stesso tempo alla moda. Se però non si vuole rinunciare alle lunghezze, si può comunque portare un taglio lungo, ma non troppo, puntando sempre a scalare i capelli, sfoltire le punte ed evitare ciuffi o frange troppo elaborate, più adatti a donne di un’altra età. Attualmente per esempio sono di tendenza i tagli di media lunghezza o i bob o i carrè lunghi: questi sono tagli che donano eleganza, ma allo stesso tempo permettono di ringiovanire i volti maturi.

Per il colore, a 55 anni cominciano a essere evidenti dei ciuffi più ingrigiti: le tinte indicate per le donne di questa età sono le sfumature calde del castano, oppure schiarire con nuance dorate i capelli più chiari. La regola generale comunque è quella di scegliere dei colori naturali, evitando quindi tinte troppo scure e troppo chiare, le quali non rendono giustizia a un viso più maturo: scegliere colori caldi e abbinarli a meches più chiare e a giochi di colore, che illuminano il volto e lo ringiovaniscono.