Come partecipare come pubblico a Uomini e donne

Vedere i tronisti corteggiati dal vivo

chiudi

Caricamento Player...

Cavallo di battaglia di Maria De Filippi insieme a C’è posta per te e Amici, Uomini e donne domina il palinsesto di Canale 5 dal lontano 1996, quindi da esattamente vent’anni. Tronisti, troniste, corteggiatori e corteggiatrici si susseguono sotto l’occhio attento e vigile degli spettatori in studio, invitati a esprimere ad alta voce la loro opinione sui partecipanti. E allora, perchè limitarsi a osservare passivamente da casa? Partecipare come pubblico a Uomini e donne è facilissimo!

La storia del programma

Nasce inizialmente come talk show per coppie con problemi, che li raccontano davanti alle telecamere e lasciano intervenire il pubblico per ricevere consigli. Ma dopo 5 anni il format cambia completamente diventando quello che è oggi: un dating show in cui ragazzi e ragazze si conoscono a poco a poco per poi decidere con chi continuare a uscire nella vita reale. In ogni puntata, il corteggiato decide chi portare in esterna, cioè con chi avere un appuntamento, per scoprire differenze e affinità. Attualmente sono previste due versioni: il Trono Classico e il Trono Over, con partecipanti dai quarant’anni in su.

Come fare da pubblico a Uomini e donne

Esistono due modi per inoltrare una richiesta di partecipazione. Il primo è scrivere direttamente alla redazione Mediaset attraverso un form completo di foto, cellulare e indirizzo di posta elettronica per essere ricontattati. Il secondo è rivolgersi all’agenzia Perla Promotion, che si occupa del pubblico di trasmissioni quali Tu sì que vales e Pequeños Gigantes. Basta iscriversi al sito web e poi usare le credenziali ottenute per effettuare la prenotazione, dopo di che sarà lo staff a chiamare o scrivere via e-mail per conferma. Lo studio Elios di Via Tiburtina (Roma) ammette soltanto spettatori dai 18 ai 35 anni, e la partecipazione a qualsiasi evento è assolutamente gratuita. La registrazione di una puntata dura circa 4 ore. La richiesta è tanta, quindi non c’è tempo da perdere!

Fonte foto copertina: flickr